Castelvecchio. Il Prefetto diffida e così viene finalmente convocato il Consiglio comunale

Castelvecchio Subequo (Aq). Il sindaco Pietro Salutari è stato svegliato a suon di diffida però. É stato finalmente  convocato il consiglio comunale per l’esame e l’approvazione del Rendiconto di gestione dell’anno 2017, atto che andava approvato entro il 30 aprile. La votazione tardiva è ormai prassi che si va consolidando in alcuni comuni italiani.

Aggiornamento

Castelvecchio Subequo diffida della prefettura Report-age.com 10.5.2018Sta diventando una consuetudine la dimenticanza e non è da poco il vuoto amministrativo determinato perché attiva una procedura prefettizia rilevante la cui soluzione estrema porta proprio allo scioglimento del Consiglio comunale. La diffida si sarebbe potuta evitare tenendo conto del promemoria del consigliere comunale di minoranza, Fidio Bianchi che, preoccupato per i ritardi passati, ha sollecitato l’assise civica per l’approvazione del rendiconto nei termini e nei tempi di legge. Purtroppo non è stata evitata la brutta figura della diffida arrivata, puntuale come un orologio svizzero, dal prefetto Giuseppe Linardi. In una comunicazione agli amministratori del centro subequano il prefetto ha diffidato l’intero consiglio comunale a provvedere all’approvazione del rendiconto di gestione dell’anno 2017, entro 20 giorni dalla notifica dell’atto. Gioco forza hanno proceduto alla convocazione programmata mercoledì prossimo e all’ordine del giorno spicca, primo punto, proprio l’esame e l’approvazione del rendiconto di gestione 2017, da comunicare poi alla Prefettura. L’assise civica discuterà anche della Variazione di bilancio di previsione finanziario 2018/20120, in votazione anche il Piano di ricostruzione del centro storico – Variante, Ratifica dell’accordo di programma.

mariatrozzi77@gmail.com