Il percorso iniziatico di Amigdala: i versi di Claudio Spinosa

Accende ricordi e immagini Amigdala (edizione Youcanprin 104 pagine, 10 euro). Dà forma agli stati d’animo la poesia di Claudio Spinosa (profilo Facebook), autore e filo conduttore tra i mondi sensibili e il Pianeta dell’Uomo.

Non un esteta indaffarato a creare l’effetto, ma un narratore con tanto di strumenti e bussola per orientare, in un percorso iniziatico. L’Autore è impegnato nei fatti di coscienza anche sui temi ambientali. Spinosa è alla sua terza raccolta di versi e la poesia di Amigdala supera per maturità, struttura linguistica e sensibilità i precedenti lavori. Intimista ed ermetico, essenziale e profondo, frutto maturo di un lavoro quotidiano per la conoscenza. In più la passione per l’Haiku, genere di poesia giapponese. Il simbolismo è lo strumento che Spinosa impegna per intuizioni ed impressioni con l’obiettivo di accompagnare il lettore che si avvia ai cancelli delle fragilità per gestire la paura.

Per saperne di più Amigdala

Mai Passato

 

Quando sono solo

torno a farmi visita

Mi parlo

e riesco ad ascoltarmi

Scherzo

ma non sono mai banale

E bevo lacrime

di un passato che rimane

Frammenti strani

d’un sorriso a volte insano.

 

Archivio

La Poesia di Spinosa a Rieti nell’Università Popolare Sabina Eretum

La Poesia tra Haiku e Zen a Sulmona con Spinosa