Per un panificio in Etiopia: pane di Sulmona, Montereale, Ortona e San Vito Chietino a Milano

Milano. I Panificatori d’Abruzzo, Marche e Molise (Costa adriatica Centrale) e la Fiesa Assopanificatori Confesercenti hanno aderito all’iniziativa Pane in piazza a favore delle Missioni estere dei frati Cappuccini (onlus di Milano) in corso nell’ambito di Milano food city sino a domenica resa possibile grazie alla collaborazione di Cesare Marinoni insieme al Maestro panificatore Luca Piantanida di Coggiola.MIlano Pizza con panificatori Report-age.com 2018 In piazza del Duomo a, angolo palazzo Carminati sono stati messi a disposizione dei panificatori solidali  300 metri quadri al coperto e mega schermo. Così la squadra di 80 panificatori è all’opera 24 ore su 24 è alle prese con 100 quintali di farina, 300 kg di lievito, 130 vasi di salsa al pomodoro da 5 kg ciascuno e 300 chili di mozzarelle al giorno, tutto frutto di donazioni, per almeno 50 mila visitatori attesi. L’obiettivo è di richiamare l’attenzione sul valore della vita missionaria attraverso la celebrazione del pane, simbolo di vita e pace, presentando i progetti umanitari dei Cappuccini. Cittadini e turisti, con un’offerta, a partire da 5 euro, potranno gustare le specialità regionali italiane di pane, pizza, focaccia e dolci, sfornate ogni giorno in diretta dalle ore 9 alle ore 22. Le donazioni andranno alla realizzazione di un panificio industriale, intitolato a Sant’Agostino, a Dire Dawa in Etiopia per creare lavoro e dare da mangiare perché c’è carenza di cibo anche a causa della gravissima  inflazione che ha portato la materia prima del pane a costi proibitivi. Il panificio sorgerà su un terreno di 500 metri quadrati con una capacità produttiva di 300 tonnellate per aumentare l’offerta e calmierare il prezzo rispetto alla domanda. Vi lavoreranno decine di etiopi e i profitti sosterranno orfanotrofi, scuole e ambulatori. Alcuni apprendisti panificatori verranno in Italia per imparare l’arte del pane frequentando scuole professionali e, per la pratica, lavorando in forni artigianali e industriali. La squadra della Costa adriatica Centrale è composta dai Maestri Panificatori Adriano Del Mastro di Campo di Giove, nato a Sulmona (Aq), con panificio a Monza, Americo Baiocco di Montereale (Aq), Camillo De Cristofaro di Petacciato (Cb), Emilio De Girolamo e Jacopo Bianchini della provincia di Ascoli Piceno, Mario Porrone di Agnone (Cb), che stanno producendo pane abruzzese, pane molisano, pane marchigiano, focacce morbide, pizza stirata, scema, alla teglia, pizze pane abruzzese con farina di Solina, la Cacciannanza o pizza pane marchigiana, dolci tipici della tradizione locale. Si stanno utilizzando soprattutto farine di grano di Solina e di grano Cappelli. Altri Panificatori hanno donato i loro prodotti tipici confezionati consegnandoli direttamente a Milano in Piazza Duomo: Camillo De Cristofaro (Tarallo ripieno di marmellata di Petacciato), Enzo Suriani (Farina di Cappelli e pasta artigianale con farina di Cappelli macinata a pietra), Giovanni De Lollis di Civitaluparella (pizzelle tipiche morbide), Giuseppe Ciavalini di Ortona (Ch) (Mostaccioli al mostocotto), Mauro Porrone (Ostie ripiene di Agnone), Romano Fioriti di Tornareccio (Cellipieni all’uovo con marmellata di uva), Vinceslao Ruccolo di San Vito Chietino (Cellipieni al Vino Montepulciano ripieni con marmellata di uva).

mariatrozzi77@gmail.com