Blocchi sulle strade montane, barriere da Medioevo. Monta la protesta sulle provinciali 487 e 54

Pacentro (Aq). Domani alle ore 9 manifesteranno dinanzi ai blocchi posizionati in località San Rocco, l’ultima frontiera della civiltà. Protesteranno per dire No alla chiusura delle strade montane, nello specifico la 487 a Passo San Leonardo, tra la provincia di Pescara e dell’Aquila e la provinciale da Campo di Giove a Pacentro, nell’aquilano, la strada 54.

Aggiornamento

Per ovviare alla ormai costosa messa in sicurezza delle arterie montane, abbandonate all’incuria e alla devastazione per anni, la Provincia dell’Aquila preferisce chiudere tutto. Così sono stati posizionati oggi dei blocchi che chiudono la strada per l’albergo Celidonio di passo San Leonardo. Si manda in malora quel poco che rimane dell’economia dell’Abruzzo interno. L’ente territoriale, per quel che rimane, preferisce chiudere persino con i blocchi e con gravi conseguenze per aziende di allevamento, agriturismo e strutture ricettive adiacenti alle strade bloccate e così per le località turistiche del Parco Maiella. Di questo però la Provincia non si preoccupa. Sarà un’Estate nera per l’economia delle aree interne in un mondo che gira al contrario dove la Spending review ha concentrato le ricchezze ai vertici con i suoi tagli che hanno aggravato una situazione già a rischio in Abruzzo al punto da mandare in default interi territori. In pochi anni e per questo sull’orlo del precipizio sono finiti molti Comuni d’alta quota, praticamente falliti e isolati, senza rete ferroviaria, funzionante solo per i costosissimi viaggi turistici, e con le strade a pezzi. Si ripristinano barriere e confini da Medioevo e anche le manifestazioni per le chiusure passate non sono servite a risolvere la questione, l’azione va diretta nelle aule di tribunale, dinanzi ai giudici, con denunce ed esposti a chi ha concepito e reso possibile lo sfacelo. Problema ulteriore è per la provinciale 54, quella che da Campo di Giove conduce a Fonte Romana e per la quale non è in programma nemmeno il passaggio all’Anas per un progetto di recupero del piano stradale e per la messa in sicurezza. Gira voce poi che domattina saranno piazzati dei blocchi anche su un’altra strada, la Frentana.

mariatrozzi77@gmail.com

Immagini dei blocchi oggi posizionati a Passo San Leonardo

Manifestazione contro la chiusura della provinciale 487 del 2014

Immagini Maria Trozzi