Iron 2: blitz in periferia. Soddisfatto Pettinari, M5S punta alla Legge per la legalità

Pescara. La risposta alle situazioni di estrema illegalità é stata, per ora, un’importante operazione di polizia in via della Portella e via Rigopiano ed è soprattutto frutto della sinergia tra forze dell’ordine e politica per venire incontro alle richieste di aiuto di molti residenti dell’area. Non deve mancare l’impegno a portare avanti il discorso, appena cominciato, per garantire un po’ di sicurezza nelle periferie d’abruzzo. 

Domenico Pettinari, consigliere regionale Movimento 5 stelle
Domenico Pettinari

Nel blitz di via Rigopiano, al civico 88 i Carabinieri hanno sequestrato circa 60 grammi di marijuana nel corso di numerose perquisizioni domiciliari, personali e veicolari con l’ausilio di unità cinofile antidroga ed anti esplosivo. Sono stati anche controllati una trentina di veicoli in sosta. Sorpresi con le mani nel sacco un 20enne e un 21enne che in uno zaino custodivano circa 16 grammi di marijuana, in dosi pronte per lo spaccio, e del materiale per il confezionamento. I 2 giovani sono stati scovati nel seminterrato in uno spazio condominiale adibito a magazzino. Per i ventenni è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In un altro magazzino comune i carabinieri hanno trovato 2 involucri con circa 45 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. Con le unità cinofile, i carabinieri hanno controllato ogni pertinenza condominiale: giardini, scantinati e sottoscala. Si è complimentato per il lavoro svolto dalle Forze dell’ordine il consigliere regionale Domenico Pettinari che, giorni prima del blitz, ha incontrato il prefetto di Pescara, Gerardina Basilicata, per rappresentare i problemi della periferia e della comunità ostaggio dell’incuria, della criminalità e di chi occupa abusivamente alcuni appartamenti di edilizia residenziale pubblica: “É un primo passo importante. Ci auguriamo che segua un costante monitoraggio” il consigliere regionale del Movimento 5 stelle propone di rafforzare l’organico delle forze dell’ordine per garantire posti fissi di polizia nelle aree più sensibili e a rischio. Queste affinché il nuovo inizio non si traduca in un passo del gambero. “L’approvazione della legge per la legalità che abbiamo presentato in consiglio regionale potrebbe davvero riscrivere la storia delle periferie delle nostre città” conclude Pettinari.

mariatrozzi77@gmail.com