A Pretoro, Amministratrici e Majellane per un Futuro Possibile all’ombra della Montagna Madre

La forza delle montagne sta nella capacità delle donne che costruiscono il futuro nella conoscenza nel rispetto della propria terra e dell’Ambiente. Donne in ascolto delle voci di Majella per orientare il futuro su una eco dimenticata, così le Majellane incontreranno sabato alle ore 16.30 nell’ex canonica di Sant’Andrea a Pretoro, in provincia di Chieti, alcune prime cittadine delle aree interne e della Maiella. 

Montagne e terre nostre che i tempi travolgono, parte dal femminile plurale lo spirito del prossimo incontro delle Majellane che scommettono su un futuro possibile. L’associazione, costituita nel 2016, prosegue le attività con un meeting pubblico tra sindache ed amministratrici di alcuni  paesi identitari dell’Abruzzo interno. Sempre in ascolto della Montagna Madre e delle storie di potenza e sacralità femminili che nelle sue grotte ancora trattiene, il gruppo  rivolge una particolare attenzione all’ambiente e alle genti per rafforzare la cura e la speranza di un futuro migliore per l’entroterra e il Pianeta. Sabrina Simone sindaca di Pretoro, Sabrina Ciancone sindaca di Fontecchio, Ileana Schipani sindaca di Scontrone, Rita Silvaggi vicesindaca di Caramanico Terme. L’incontro sarà introdotto dall’attivista ambientalista Edvige Ricci, coordinerà la giornalista Maria Rosaria La Morgia. Sono invitati a partecipare tutti i sindaci del comprensorio Majellano: Rapino, Guardiagrele, Fara Filiorum Petri, imprenditrici e le loro associazioni della nostra regione.

File in Pdf dell’incontro qui

Prossimi appuntamenti

• Incontro su proposta di legge contro incendi nei boschi e passeggiata fra le fonti di Guardiagrele
• A Rapino con la dea offerente a segnare la strada
• Alla scoperta del fiume Foro a Fara Filiorum Petri

Appuntamenti settembrini

•Visite in luoghi di forte memoria di antica potenza femminile (Ostuni, Molise)
•Seminari di studio e approfondimento