Sbanda in moto e cade, la moglie assiste all’incidente con la bimba in auto

Sulmona (Aq). Dal sottopasso del ponte di San Panfilo verso ponte Capograssi, la strada che conduce all’incrocio di via Japasseri, via Carso e via Giovanni XXIII, il giovane ha perso il controllo della moto, sbandando dopo la curva.  L’impatto della ruota, quella anteriore, sul cordolo della strada, vistosamente segnato, il botto, un rimbalzo e il volo al centro della carreggiata.

Non sembrano gravi le condizioni di Cristian Puglielli 23 anni, ma il volo che ha fatto è stato impressionante. “Il ragazzo non si muoveva più” appena dopo l’impatto racconta un residente di via Carso, ma dopo qualche secondo il giovane si è ripreso, ha mosso la mano, il braccio e si è pian piano girato. Ha poi raccontato il fatto, ha perso il controllo dell’Enduro. Sotto shock la moglie: “Pensavo fosse morto”. Lo ha visto dall’auto mentre sbandava, volava e cadeva. Lei era dietro alla moto, alla guida di una Fiat Panda azzurra con la bimba a bordo, nemmeno 4 mesi d’età, sul seggiolino. La piccola ha pianto tanto, poi in braccio alla mamma un po’ si è calmata. Il 23enne aveva un appuntamento con gli amici, dovevano incontrarsi al bar. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Sulmona e la Polizia municipale che ha messo in sicurezza il tratto, chiudendo la strada per circa un’ora. Terra ed erba strappati dal ciglio della strada sono finiti sul manto stradale e, dopo i rilievi, un signore si è offerto di dare una pulita alla via. Nessun problema di traffico nell’area. Alle ore 16 non c’è un gran via vai fortunatamente, così sugli altri punti d’accesso al parco fluviale. Due giovani hanno soccorso il ragazzo, cosciente dopo l’incidente anche se dolorante all’addome e al torace. Il giovane papà è ferito, ma non sembra comunque grave. É stato trasportato all’ospedale di viale Mazzini dall’ambulanza del 118.

mariatrozzi77@gmail.com