Sospende la processione di Venerdì Santo poi si Dimette e chiede di andare in Missione

Castelvecchio (Aq). Si dimette dal suo incarico di parroco e frate e chiede di andare in missione ad Emmaus per partecipare alla formazione di una nuova comunità dell’Ordine.

Aggiornamento

Così il padre guardiano del convento di San Francesco, Massimiliano Di Carlo, oggi ha deciso. Ieri il frate è stato ricevuto in Curia dal vescovo Michele Fusco per chiarire sulla decisione di sospendere la processione del Venerdì Santo a Castelvecchio, scelta tanto criticata dalla comunità subequana. In breve, al rischio di perdere le feste di San Rocco, Santa Barbara e il Corpus domini, dopo le ultime tensioni, si è aggiunta anche l’incertezza del rito pasquale molto sentito e partecipato in valle Subequana. Il Comitato feste ha affidato le preoccupazioni dei fedeli ad una lettera inviata a monsignor Fusco mentre il parroco, dopo una semplice segnalazione ai Carabinieri e sottolineando in un avviso che era stato minacciato a voce e tramite social, ha affidato il suo più recente annuncio ai social media Facebook forse sperando in un po’ di solidarietà dei fedeli. Insiste, a conclusione dell’annuncio di voler andare: “Così qualcuno almeno sarà felice per questa Pasqua”” è il frate non perde l’occasione per fare figura.

mariatrozzi77@gmail.com

Padre Massimiliano Di Carlo dimissioni Report-age.com 2018

Archivio

Il parroco rottamatore dal Vescovo. Il Comitato feste prende le distanze da eventuali minacce all’uomo di chiesa

Sospesa la Processione di Venerdì Santo, nella pacifica comunità il parroco teme per la sua sicurezza

Niente festa di Santa Barbara così si cancella l’identità cattolica di Castelvecchio

L’oro di San Rocco, dov’è la statua? Il parroco rottamatore colpisce ancora

Un pensiero riguardo “Sospende la processione di Venerdì Santo poi si Dimette e chiede di andare in Missione

I commenti sono chiusi.