L’argine Nuovo di Zecca del Vella si Scolla a Vista d’occhio, peggiora in soli 5 giorni

Sulmona (Aq). Si scolla a vista d’occhio l’argine sul fiume Vella, intervento inserito nel Collettore turistico costato ben 400 mila euro (Par Fas 2013, porzione del milione e 800 mila euro di fondi regionali per la valle Peligna) e i lavori sono stati eseguiti sino a novembre scorso.

Aggiornamento

Ad appena 5 giorni dal primo sopralluogo di Report-age.com la situazione è peggiorata, la rete in pietra è ulteriormente spanciata e pende sul fiume. Di sopralluogo ce n’è stato anche un altro, dei tecnici comunali e si parla di varianti che però erano già state decise prima che si evidenziassero i difetti di un intervento che lascia a desiderare soprattutto se ora deve partire il II lotto dei lavori già costati 400 mila euro per realizzare una argine che rigonfia parte della sua coda a Nord. Se dovesse cedere il gabbione sarebbero davvero danni. Nella peggiore delle ipotesi il Vella esonderebbe e potrebbe allagare la strada sotto il ponte di San Panfilo e via Japasseri e parte dell’area fluviale. La vegetazione ripariale è ormai inesistente proprio per permettere d’installare e gabionature a margine del fiume che soffre in diversi tratti del suo percorso per alberi abbattuti dalle intemperie che finiscono nel letto del fiume e per i cedimenti dei vecchi argini. Soprattutto, cosa che il 22 marzo non era visibile, si è aperta una voragine nel terreno che dovrebbe legare la gabbionatura al suolo retrostante (lato Ovest) si sono aperte delle crepe piuttosto vistose e davvero inquientanti.

mariatrozzi77@gmail.com

 

Archivio

Collettore turistico, a 3 mesi dai lavori un tratto comincia a cedere

Una risposta a "L’argine Nuovo di Zecca del Vella si Scolla a Vista d’occhio, peggiora in soli 5 giorni"

I commenti sono chiusi.