Rubano 100 kg di fili elettrici, uno fugge l’altro viene arrestato dai Carabinieri

Pescara. Questa mattina, i Carabinieri di Pescara hanno tratto in arresto, nella flagranza dei reati di furto aggravato, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, Adrian Constantinescu, 40enne romeno, senza fissa dimora che alle prime luci dell’alba ha rubato dei cavi di rame dalla Rete ferroviaria. 

Nello specifico, il rumeno è stato sorpreso mentre sottraeva 100 kg di cavi elettrici, in rame, dopo aver danneggiato la rete, per entrare nella sottostazione elettrica Pescara Portanuova, in via Po. All’arrivo dei militari dell’Arma, comandati dal capitano Antonio Di Mauro, il ladro ha tentato la fuga spintonando un carabiniere e rifugiandosi poi tra alcuni bancali in legno accatastati, inutile il tentativo. Il romeno è stato scovato, bloccato e accompagnato in caserma. Il complice invece si è dileguato facendo perdere le proprie tracce. La refurtiva, nascosta tra la vegetazione è stata recuperata e restituita al responsabile del settore trazione elettrica Rfi. L’arrestato, al termine del rito direttissimo concluso oggi alle ore 13 è stato tradotto nella Casa circondariale San Donato.