Ranieri (M5S): ‘Pepe la spara grossa sui cinghiali.. vendere soluzioni non risolve il problema’

Problemi per l’agricoltura a causa della fauna selvatica? La non  risposta dell’assessore regionale all’agricoltura Dino Pepe è: “Mangiamola!” per risolvere il problema che attanaglia gli agricoltori abruzzesi, ovverosia,  i danni da fauna selvatica.

Gianluca Ranieri Report-age.com 2017
Gianluca Ranieri

Le parole di Dino Pepe lasciano a bocca asciutta chi attende soluzioni efficaci. “Nessun risarcimento per i danni già causati dalla fauna selvatica, nessuna reale soluzione per limitare quelli futuri. Solo una propaganda spicciola che mischia problemi e soluzioni e che l’assessore all’agricoltura vende mediaticamente parlando di realizzazione della filiera della carne di cinghiale – spiega Gianluca Ranieri, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle –  L’obiettivo, sostiene lui, è quello di trasformare un problema in una risorsa. Peccato però che il problema non si risolverà, perché se è vero che la carne di cinghiale potrebbe costituire una risorsa per l’Abruzzo, lo sfruttamento di questa risorsa non incide in alcun modo sulla risoluzione del problema dei danni alle colture. In primo luogo perché gli abbattimenti previsti restano gli stessi, ma soprattutto perché né si è previsto né si prevede per il futuro di mettere in campo alcuna misura alternativa o complementare capace di influire realmente sulla diffusione degli ungulati e sulla protezione delle colture – Ranieri fa il punto della situazione – Non si sono fatti studi e non  si sono avanzate ipotesi di lavoro e il problema, di fatto, a non è stato affrontato affatto!  Per quanto riguarda poi l’efficacia del provvedimento rispetto all’obiettivo dell’uso della risorsa carne di cinghiale, la somma stanziata è bassa per poter costituire un vero incentivo per nuove imprese e quindi, probabilmente, permetterà solo ad alcune strutture, già esistenti, di potersi adattare alla nuova filiera, non consentendo a nuove iniziative imprenditoriali di entrare nel settore – conclude Ranieri – Insomma, ancora una volta si vendono soluzioni che non risolvono di spalle ai problemi che in molte aree d’Abruzzo rappresentano una vera e propria tragedia per chi vive di agricoltura. L’assessore Pepe la smetta di fare propaganda, cominci davvero a cercare soluzioni e a parlare chiaro ai cittadini che purtroppo dipendono ancora dalle decisioni di questa giunta”.