Misura cautelare in carcere per extracomunitario che non rispetta la misura cautelare

Provincia dell’Aquila. La Polizia ha arrestato un marocchino 31enne in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari dell’Aquila, Mario Cervellino, su richiesta del sostituto procuratore, Stefano Gallo, quale aggravamento di altra misura coercitiva dell’obbligo di permanere in casa nelle ore notturne perché l’uomo, in più occasioni,  non è stato trovato in casa nel corso dei controlli delle forze dell’ordine. 

Gli agenti hanno raggiunto l’uomo, alle prime luci dell’alba, a Prata D’Ansidonia (Aq) in un’abitazione in cui avrebbe dovuto scontare la misura cautelare di non allontanamento dall’abitazione nelle ore notturne e rimanere in quel Comune durante la giornata. A gennaio, il ragazzo è stato beccato dai poliziotti nei pressi del terminal bus di Collemaggio, all’Aquila, con una busta con circa 40 grammi di hashish di cui ha tentato di disfarsi alla vista degli agenti. Nei giorni precedenti l’emissione del nuovo provvedimento la Squadra Mobile ha ricevuto una segnalazione, tramite l’applicazione Youpol, per presunti maltrattamenti nei confronti della compagna ad opera del magrebino.