Incontro di Liberi e Uguali per lo sviluppo sostenibile

Silvi (Te). Il sottosegretario regionale e capogruppo di Art.1 Mdp Abruzzo Mario Mazzocca ha partecipato all’assemblea pubblica di Liberi e Uguali incentrata sullo sviluppo sostenibile. All’incontro ha partecipato il coordinatore regionale di Art.1 Mdp Tommaso Di Febo e i candidati LeU alle prossime elezioni politiche del 4 marzo Danilo Leva, Stefano Alessiani e Rosaria Ciancaione. 

LeU Silvi Report-age.com 26.2.2018Mazzocca ha parlato di economia circolare e della strategia rifiuti zero contro discariche ed inceneritori, la rigenerazione urbana e la messa in sicurezza di infrastrutture ed edifici contro il dissesto idrogeologico e il rischio sismico, il piano urgente per le bonifiche e la conversione ecologica dell’industria, la mobilità sostenibile, lo stop al consumo del suolo e alla cementificazione selvaggia. Nel particolare, poi sono stati approfonditi alcune questioni di interesse locale «In primis sulle opere di realizzazione delle scogliere a mare: al momento l’iter è sospeso a causa dell’insorgenza di un contenzioso con la ditta esecutrice, a cui è stato rescisso il contratto e con la quale si sta cercando di trovare una soluzione transattiva – spiega Mazzocca – Gli uffici regionali hanno richiesto alle restanti ditte in graduatoria, a norma di legge, la disponibilità ad eseguire i lavori agli stessi patti e condizioni. In attesa dei dovuti riscontri verranno avviate le opere di messa in sicurezza stabilite dal Genio civile. Quindi, sulla vicenda della ex discarica comunale (area spiaggia): una delle 152 discariche abruzzesi da bonificare e su cui si sta lavorando incessantemente da 3 anni anche per uscire da una delle 6 procedure di infrazione ereditate. Grazie ad Arta a breve si concluderà la conferenza dei servizi dal cui esito si porranno basi concrete per l’attuazione delle soluzioni individuate per la sua bonifica. Infine, sulla questione dei sedimenti marini del porto di Ortona. Come da noi sostenuto fin dall’inizio e come preannunciato, gli uffici regionali hanno emesso uno specifico atto di sospensione, concordando sull’opportunità di accantonare ogni ipotesi di versamento dei sedimenti di dragaggio del porto di Ortona, considerato che esistono ipotesi alternative percorribili che sono già al vaglio dei tecnici – continua Mazzocca – Dicono che bisogna tornare sul territorio. Come tanti di noi, sul territorio ci siamo sempre stati. Negli ultimi 3 anni ho svolto 281 assemblee pubbliche in 257 Comuni abruzzesi proprio su queste tematiche, riscontrando un grande interesse dei cittadini a comprendere i fatti, soprattutto al dibattito ed al confronto sulle azioni da intraprendere. Questo è il nostro modo d’interpretare l’attività politica e, personalmente, non ne conosco un altro. Il mio appello, dunque, va al voto che definisco utile anche per il mantenimento di un adeguato livello democratico, oggi sempre più fortemente minato, ad un sostegno davvero convinto e forte per i candidati e per la proposta di Liberi e Uguali”. Sull’iniziativa a Silvi è intervenuto anche il coordinatore regionale di Art. 1 Mdp Tommaso Di Febo: “L’iniziativa di Liberi e Uguali di Silvi sullo sviluppo sostenibile con i candidati alla Camera e al Senato è servita per rilanciare un nuovo modello di sviluppo legato alla riconversione ecologica dell’economia. Occorre costruire un Paese diverso in cui sia messa al centro la riduzione del consumo del suolo, la rigenerazione urbana, la messa in sicurezza del territorio, il mare pulito per il turismo. Su quest ultimo punto, anche grazie all’impegno nostro, e come preannunciato sin dall’inizio da Mazzocca, si è riuscito a sospendere, con atto della Regione, e a scongiurare lo sversamento dei sedimenti del dragaggio del porto di Ortona nel nostro mare, considerando che esistono altre soluzioni alternative praticabili che i tecnici stanno esaminando”. Infine Di Febo, concludendo sulla campagna elettorale: ”L’impegno di questi giorni è di sostenere in tutti i territori con forza e determinazione Liberi e Uguali per costruire una sinistra nuova e di cambiamento in Italia”.

mariatrozzi77@gmail.com