Fiume Tordino Report-age.com 2018

Finanziata la messa in sicurezza del fiume Tordino con nuovi argini

Provincia di Teramo. La Regione Abruzzo ha finanziato la messa in sicurezza del fiume Tordino, nel tratto da Giulianova e Roseto degli Abruzzo, per 1 milione 200 mila euro.

Fiume Tordino Report-age.com 2018

“Due anni fa, sollecitato dai compagni di Roseto degli Abruzzi, abbiamo dato inizio ad una serie di incontri nella popolosa frazione di Cologna Spiaggia e, dopo un sopralluogo, abbiamo individuato, insieme al Genio civile regionale, diversi punti critici del fiume Tordino – spiega il sottosegretario regionale Mario Mazzocca – Da queste iniziative è nato il progetto preliminare per la messa in sicurezza dello fiunme che ho presentato alla cittadinanza. Oggi, finalmente, ricevuto il corposo finanziamento del Masterplan, quel progetto da preliminare è diventato esecutivo ed è stato inserito nella piattaforma Rendisweb. Ciò vuol dire che per l’estate del 2018 il progetto sarà cantierabile. L’ammontare dei lavori non sarà di 800 mila euro, come stabilito due anni fa, ma di 1 milione e 200 mila euro. Le difficoltà in questi 2 anni sono state diverse,. mancavano di fatto sia l’accredito sia la disponibilità all’utilizzo. Ciò che non è mai venuto meno è invece il nostro impegno rispetto alla promessa fatta ai cittadini per combattere gli effetti del dissesto idrogeologico. Cologna Spiaggia ha pagato un duro prezzo per la mancata cura della questione. Allagamenti, esondazioni, discariche abusive sembravano essere l’unico eterno scenario per i suoi abitanti. Invece noi, con modestia e tenacia, abbiamo cantierato prima un progetto da 600 mila euro realizzato agli inizi del 2016, e poi altri interventi tampone nel 2017. Finalmente l’anno nuovo porterà la realizzazione di questo grande progetto nel tratto a monte della statale 16 per oltre 2 km”. Mazzocca ha ringraziato i cittadini e Sabatino Prosperi, Massimo Moretti, Donatella Di Cesare, Dalia Collevecchio, Gianni Rosini, Gianni Dozzi, Guerino Prosperi e Francesco D’Andrea che hanno contribuito in maniera attiva alla risoluzione della problematica. “Non posso nascondere la soddisfazione per questo risultato. Quando iniziammo la progettazione, insieme ai tanti cittadini di Cologna Spiaggia eravamo ben coscienti che l’obiettivo perseguito avrebbe richiesto pazienza e meticolosità – interviene Prosperi ringraziando Mazzocca per l’impegno – Il crono programma messo a tavolino ha trovato ostacoli e lungaggini burocratiche. Alcune di queste difficoltà erano legate ad una certa sonnolenza del governo nazionale che puntualmente promette fondi senza verificare le coperture effettive né offrire tempistiche adeguate rispetto alle esigenze dei territori. E fino a quando non vedremo realizzati i nuovi argini non canteremo vittoria”.

mariatrozzi77@gmail.com