Rifiuti capitolini: accordo interregionale

Sulmona (Aq). É accordo fra  Regioni Lazio e Abruzzo sul trattamento dei rifiuti di Roma e peseranno circa 5 mila tonnellate le immondizie da trattare nell’impianto Cogesa di Noce mattei, da marzo a maggio, per un quantitativo di una settantina di tonnellate al giorno. 

Dopo la delibera di giunta regionale 1 dell’11 gennaio, arriva la seconda delibera di giunta regionale  43 del 2 febbraio 2018 “sull’Accordo di programma fra la Regione Lazio e la Regione Abruzzo per la gestione dei rifiuti indifferenziati prodotti nel territorio di Roma capitale”. Il pattume sarà solo trattato e non smaltito nella discarica alle pendici del monte Morrone. La fossa è riservata ai soli soci, enti pubblici naturalmente, come torna a precisare l’amministratore unico di Cogesa, Vincenzo Margiotta. “Il nostro regolamento impone che i rifiuti vengano smaltiti altrove.  Vorrei tranquillizzare chi temeva il contrario”. In ogni caso potranno essere solo 9 mila le tonnellate che in un anno saranno trattate nell’impianto di trattamento biologico Cogesa a fronte delle 39 mila autorizzate dalla Regione Abruzzo in 90 giorni.

mariatrozzi77@gmail.com