Skip to content

Rapine a farmacista di Sulmona e tabaccaio di Pescocostanzo, in pieno centro e furto di un furgone

Provincia dell’Aquila. Due rapine e un furto nel giro di 7 ore nell’aquilano, tra la valle Peligna e l’Alto Sangro. Una vera e propria razzia in questa fine settimana getta nello sconforto gli abitanti del comprensorio Peligno-Sangrino, spaventa facendo crescere il senso d’impotenza dinanzi a fatti tanto gravi che si moltiplicano in modo inquietante. 

Rapina e furto Report-age.com 2010.2.2018La prima rapina ai danni di una farmacista di Sulmona si è consumata ieri attorno alle ore 20.30. La donna su viale Mazzini è stata bloccata da un uomo che l’ha minacciata con un coltello sottraendole il personal computer che portava con sé. Il rapinatore si è allontanato a bordo di un furgoncino bianco, forse lo stesso rubato nel pomeriggio nei pressi di un bar della Circonvallazione Orientale.  Tanta paura per la signora che non è ferita e a cui non è stato sottratto del denaro. Sul caso indagano i poliziotti del Commissariato di via Sallustio. L’altro colpo si è consumato nella notte, verso le ore 2.30 a Pescocostanzo, si tratterebbe di circa 4 o 5 persone a volto scoperto, armati, rapinatori spavaldi a sentire il racconto dei testimoni. In 3 hanno preso d’assalto la tabaccheria della località di montagna, forse un altro era alla guida della Audi grigia (A5 o forse A8) usata per il colpo. Avvisato da un messaggio di allarme intrusione nel suo locale, dal cellulare, il gestore pescolano si è subito avvicinato alla sua tabaccheria e visti i ladri in azione nell’esercizio ha cominciato a gridare, ma uno dei 3 criminali si è affacciato urlandogli di andarsene e, ha raccontato la vittima, il rapinatore gli avrebbe sparato contro 3 colpi probabilmente a salve. Uno dei rapinatori avrebbe una vistosa cicatrice sul volto. Sul caso indagano i carabinieri della Compagnia di Castel Di Sangro. Alle rapine, come già accennato, si aggiunge il furto, ieri pomeriggio, del furgone di una ditta che installa impianti idraulici e a risparmio energetico, a Sulmona. Due operai dell’azienda sulmonese alle ore 18.30 si sono fermati per prendere un caffè in un bar della Circonvallazione Orientale, lasciando le chiavi inserite nel cruscotto del mezzo e in pochi minuti il furgoncino Citroen Berlingo bianco è scomparso. Potrebbe essere riapparso per la rapina delle 20.30 ai danni della farmacista su viale Mazzini. Anche su questo indaga la Polizia di Sulmona.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Furto di un furgone in pieno centro, indaga la Polizia di Sulmona

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: