Ladre Seriali di gioielli arrestate all’Aquila

L’Aquila.  All’alba la Polizia, in collaborazione con la Squadra mobile di Salerno, ha arrestato per furto in una gioielleria 2 donne, una ucraina di 45 anni e l’altra italiana di 25 anni entrambe residenti ad Agropoli, in Campania. 

L’ordinanza di misura cautelare del giudice per le indagini preliminari del tribunale dell’Aquila,  Guendalina Buccella, è stata emessa su richiesta del sostituto procuratore, David Mancini. Le attività investigative hanno impegnato la Polizia Scientifica della questura e sono state avviate a dicembre a seguito del furto in una nota gioielleria del capoluogo abruzzese dove sono spariti 14 gioielli e oggetti in oro, di particolare pregio, per un valore complessivo di oltre 10 mila  euro.  Il furto è avvenuto il 20 dicembre. In mattinata le donne sono entrate in gioielleria per chiedere informazioni su alcuni articoli esposti in vetrina, hanno agito in maniera coordinata e mentre una distraeva i titolari dell’esercizio, con diverse richieste, l’altra ha sottratto i monili nascondendoli nella mano destra. Toccandosi il naso le due si sono intese sulla fase successiva del colpo. Gli agenti hanno ricostruito l’azione e individuato le colpevoli grazie alle immagini dell’impianto di videosorveglianza  nella gioielleria. Grazie al contributo delle derubate ed al rilievo delle impronte digitali lasciate nel negozio si è potuto risalire all’identità delle ladre. Alle 2 complici è già dedicato uno spazietto nella banca dati delle forze di Polizia perché già segnalate per furti in gioiellerie in varie regioni del Sud d’Italia.