Nomine alla luce del sole nel Cda Casa Santa, soddisfatti da Sbic

Sulmona (Aq). “Finalmente un punto per la città, per la difficile amministrazione di un ente così importante” è il commento di Sulmona bene in comune alla notizia dell’assegnazione dell’incarico di consiglieri d’amministrazione della Casa santa dell’Annunziata, ex Ipab (Istituto pubblico di assistenza e beneficienza), oggi Azienda servizi alla persona (Asp2).

“La condivisione delle responsabilità di gestione su una linea di trasparenza e di confronto anche attraverso un concreto, aperto lavoro con la Città e l’intero territorio sono un buon viatico per una positiva attività della Casa Santa dell’Annunziata” scrive Sbic oggi in una nota. I nuovi componenti del consiglio di amministrazione dell’Azienda ai servizi alla persona (Asp 2) sono Marcello Soccorsi, ex segretario generale della Comunità montana Peligna e Giovanni D’Amario, biologo. Si sana così il vuoto creato dalle dimissioni al vertice di 2 consiglieri e del direttore della Asp2, che preoccupava non solo Sbic, ma la gran parte dei cittadini e delle famiglie Peligne che ai servizi alla persona, soprattutto se ha raggiunto una certa età e dunque ha bisogno di  assistenza, spesso ricorre. Dopo le 3 dimissioni ai vertici dell’ente Sulmona bene in comune ha chiesto la convocazione e l’audizione urgente della presidente in commissione affari sociali. “Siamo stati soddisfatti quando il sindaco ha subito convocato l’assemblea dei portatori d’interesse e abbiamo voluto, senza accordi sottobanco e senza politica di mezzo, rendere pubblica la nostra proposta di nomina di 2 consiglieri: Cristiana Sardellone e Marcello Soccorsi” quest’ultimo infatti è entrato nel Cda Asp2 Casa santa dell’Annunziata.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Asp 2 Casa Santa: nel Cda entrano Soccorsi e D’Amario