Sulla Snam il coordinamento Fi Sulmona risponde alla Casini

Sulmona (Aq). Il Sindaco di Sulmona non si è accorta, nella sua ultima invettiva contro Forza Italia, di aver ferito con un solo colpo l’assessore regionale alla aree interne, parte consistente della sua attuale giunta, e quel primo cittadino suo alleato fidato, che sgomita sofferente in cerca di visibilità. Le ricordiamo, infatti, che l’attuale assessore regionale Gerosolimo (oggi di centrosinistra) era consigliere di maggioranza della amministrazione provinciale Del Corvo-Di Nino (centrodestra); che la sua amica sindacadi Prezza (moglie dell’assessore regionale) era persino assessore della amministrazione Del Corvo (contro le cui azioni adesso intende combattere, quindi combatte contro se stessa!); che 3 degli attuali 5 assessori comunali (quindi della sua giunta Angelucci, Iommi, La Civita C. e il consigliere Mauro Tirabassi) sono stati maggioranza di centrodestra a Sulmona dal 2008 al 2013. Sulla contrarietà al progetto Snam dell’amministrazione Federico ne sono prova le delibere consiliari votate all’unanimità che si spera abbia potuto consultare. Anziché blaterare contro gli avversari provi a guardarsi intorno e cercare di fare le dovute differenze tra le opere realizzate dalla sua amministrazione e quelle delle precedenti di centrodestra. Cara Annamaria Casini, se avesse contato fino 10 prima di parlare, forse avrebbe evitato l’ennesima uscita fuori luogo”.