Skip to content

All’Aquila riqualificazione di stazione e quartiere. “Sulmona guarda?” domanda il Comitato Stazione di Sulmona

L’Aquila. “Sulmona in tutto ciò cosa fa, guarda?” domanda il Comitato Sulmona stazione di Sulmona riferendosi alla riqualificazione della stazione dell’Aquila e agli investimenti del Comune e di Rete ferroviaria italiana (Rfi), che sicuramente interessano anche la riqualificazione del quartiere.

L’invito del Comitato sulmonese è d’imparare dalla pianificazione aquilana per poter, anche sulla stazione di Sulmona, ottenere un riassetto generale dei manufatti e dei parcheggi esistenti a beneficio dell’interscambio tra i diversi mezzi di trasporto insieme al potenziamento dei servizi utili al passeggero che si muove. In verità proprio con la bretella ferroviaria del capoluogo peligno, nell’ambito del progetto di velocizzazione della tratta ferroviaria Pescara-Roma, sarebbe prevista una parte della riqualificazione del quartiere della stazione ferroviaria sulmonese. A quanto sembra dei 10 milioni di euro previsti per l’intervento nella città dei confetti, un milione di euro sarebbe speso per realizzare la bretella e il resto verrebbe investito per realizzare una nuova fermata ferroviaria, la Sulmona-San Rufina, con parcheggio adiacente di 2 mila 700 m², servizi e nuovi marciapiedi, incluso un sottopasso di 69 metri di collegamento al resto della rete viaria locale. A chiarirlo è stata la prima cittadina sulmonese, Annamaria Casini, preoccupata dal prevedibile isolamento della città come conseguenza dell’attivazione della bretella peligna. Casini ha ottenuto chiarimenti sull’opera proprio dall’amministratore delegato di Rfi, Maurizio Gentile, originario di Sulmona. Un importante intervento dedicato alla storica stazione peligna è stato programmato da più di un anno. Ha fatto notare il grave ritardo, sulla tabella di marcia, proprio il Comitato Sulmona stazione di Sulmona che sottolinea come i miglioramenti previsti per il secondo scalo abruzzese rientrino nell’investimento da 5,6 miliardi di euro destinato alle 620 stazioni più trafficate d’Italia e Sulmona è la seconda in lista, dopo la stazione ferroviaria di Pescara, per il traffico passeggeri. I lavori sarebbero dovuti partire i primi del 2017 con l’installazione dei totem informativi luminosi nella stazione, gli schermi, della Wi-fi station, degli ascensori, delle panchine al IV binario per l’Aquila e con l’automazione degli annunci, l’innalzamento dei marciapiedi di 55 cm, le nuove pensiline, le panchine sulle banchine per il servizio viaggiatori. Tutto ancora da fare. Conclude il Comitato Sulmona Stazione di Sulmona: “Gli investimenti che altrove vengono progettati significano: promuovere una stazione al passo con le moderne concezioni di sicurezza e accessibilità, riqualificare un intero quartiere nella vivibilità e nella sua viabilità oltre a stimolare le attività economiche che vi orbitano e che nella stazione fondano la propria esistenza economica”.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Gentile sulla Bretella: Sulmona da II scalo d’Abruzzo a centrale di collegamento su ferro del comprensorio interno

Sulmona. La Ferrovia che Verrà: Rilancio del Territorio Partendo dalle Priorità

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: