Allarme Mucillagine nella Fontana di Piazza Garibaldi

Sulmona (Aq). Dai rifiuti che ingombrano e affondano nella vasca, a mo’ di discarica, potremmo dire che non è solo questione di incivilità, ma anche di manutenzione per la fontana di piazza Garibaldi. 

Aggiornamento

La consistenza vischiosa nella vasca, nel cuore del centro storico sulmonese, preoccupa. Il fenomeno è forse da addebitare ai cambiamenti climatici, al fatto che probabilmente i filtri dell’acqua sono da pulire o che non funzioni l’impianto? In breve sembra una fogna, l’acqua ristagna. Inquinamento di certo, ma non solo per i rifiuti che si buttano e che sembrano risalire alle attività commerciali del recente mercato del sabato, le inquietanti alghe gialle che ingrossano e galleggiano indicano che il problema è anche altrove. Prendiamo spunto dall’enciclopedia on line Treccani per sapere un po’ di più delle piante che insistono nella cisterna e resistono al disseccamento e alla siccità assorbendo acqua, generalmente nella stagione calda. Se funzionassero i filtri nel fontanone di piazza Garibaldi certe specie vegetali non avrebbero dovuto resistere alla notte, incolumi all’arrivo del nuovo anno tra botti e auguri dei passanti. In una fontana non dovrebbero essercene così in abbondanza. La melma che ha colonizzato la cisterna in pietra potrebbe essere un prodotto di degenerazione delle membrane cellulari a meno che non origini nel plasma. La miscela offre uno spettacolo indecoroso ai turisti che pur di uno scatto, da quelle parti, le provano tutte per cercare di evitare di riprendere le schifezze. Una fontana sui generis adornata di muschio, fili d’erba come nei campi di calcio, crocette per abiti, una carota, residui di botti di capodanno, foglie giganti e luminarie che dovrebbero rappresentare l’addobbo riservato al sito per le festività natalizie. Nella paludata discarica manca solo un coccodrillo.

mariatrozzi77@gmail.com