Skip to content

Feltrino: operativo il Contratto per la riqualificazione del Fiume

Lanciano (Ch). Firmato il Contratto di fiume che punta a salvare il torrente Feltrino e alla riqualificazione del corso d’acqua sul bacino di 53 km² da Lanciano a San Vito Chietino, Castel Frentano, Treglio sino al Comune di Frisa. Il ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (Mattm) ha incluso il progetto pilota nel Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (Pnacc)”.

A firmare oggi nella sala consiliare del Comune capofila, Lanciano, sono stati il sindaco Mario Pupillo e i primi cittadini Emiliano Bozzelli (San Vito), Gabriele D’Angelo (Castel Frentano), Massimiliano Berghella (Treglio) e Rocco Di Battista (Frisa). Erano presenti il direttore scientifico dell’associazione Centro documentazione conflitti ambientali Abruzzo (Cdca), Tommaso Pagliani, e la presidente,  Silvia Ferrante. “I sindaci hanno fatto una scelta precisa per perseguire la tutela dell’ambiente – ha dichiarato Mario Mazzocca, sottosegretario alla presidenza della giunta regionale – I territori dei Comuni di Lanciano, Castel Frentano, Frisa, San Vito Chietino e Treglio ricadono nel bacino idrografico del torrente Feltrino e, con questa firma, si accordano Regione, enti locali, soggetti pubblici e privati, per definire i programmi e gli interventi di riqualificazione del corso d’acqua, la salvaguardia dell’ambiente, la tutela delle risorse idriche, la valorizzazione del territorio e la prevenzione del rischio idrogeologico”.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: