Skip to content

Autorizzazione Centrale Snam. La Regione ha tenuto all’oscuro sulla Imminente Decisione

Sulmona (Aq). Peligni tenuti all’oscuro per non intralciare ancora il progetto Snam Reteadriatica, è la denuncia di Orsa Pro Natura Peligna sull’autorizzazione della centrale di spinta del gas a Case Pente. Che l’iter per la valutazione della centrale di compressione del metano fosse arrivato al capolinea era noto da quando l’associazione, il 25 gennaio 2015, informò della conclusione della procedura, ma nessuno in Regione si è degnato di informare la comunità della  imminente deliberazione del consiglio dei ministri sull’autorizzazione dell’impianto. Eppure a Roma, al tavolo decisorio, il 22 dicembre era presente la Regione, esattamente con Giovanni Lolli, il vice presidente regionale. 

Aggiornamento

“I Peligni non dovevano sapere. Chi per obbedienza omertosa non ha informato? – domanda Maria Clotilde Iavarone presidente dell’associazione Orsa pro Natura. “La convocazione della rappresentanza regionale da parte della presidenza del consiglio c’è stata, visto che a Roma era presente il vicepresidente Lolli. Non potevano non saperlo Luciano D’Alfonso (presidente della Regione) che ha sempre detto che sarebbe andato di persona, a nostro parere non poteva non saperlo Mario Mazzocca, (già) assessore all’ambiente, non poteva non saperlo Pierpaolo Petrucci, presidente della commissione ambiente, non poteva non saperlo Andrea Gerosolimo, assessore alle aree interne” chiarisce l’associazione ambientalista. “Quando dopo le elezioni ci si rallegra della filiera che si viene a comporre per il fatto che Comune, Provincia Regione e Governo sono dello stesso partito, si incorre nell’errore di identificare ciò che è bene per il cittadino con ciò che è bene per chi governa – aggiunge  Pro Natura – I cittadini non dovevano sapere, non perché considerati teneri bambini cui fare la sorpresa del regalo anche se contenente carbone, ma perché considerati sudditi che non devono intralciare il lavoro di chi li comanda – conclude la coordinatrice  – É suddito anche il governante che ubbidisce e non informa. Aspettiamo dai nostri amministratori una risposta chiarificatrice relativa alla mancanza ‘informazione della convocazione sia ai cittadini sia agli amministratori locali che si sono dichiarati ignari”.

mariatrozzi77@gmail.com

2 Comments »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: