Consiglio in tribunale, omesso il territorio della valle Subequana nella bozza del documento d’approvare

Sulmona (Aq). Nella bozza mancava il riferimento ai sindaci della valle Subequana, ma il testo finale del documento, che é chiamato ad approvare il consiglio comunale di Sulmona,  convocato in tribunale, conterrebbe l’indicazione alle amministrazioni dell’area subequana. 

Aggiornamento

Al sindaco di Castelvecchio Subequo (Aq), Pietro Salutari, è capitata una bozza e segnala la mancanza dei Comuni del subequano. L’equivoco è  subito risolto e il primo cittadino rinnova il suo appoggio. Risparmi apparenti e spese enormi, dice Ivana Giardino, rappresentante sindacale del personale del palazzo di giustizia, perché quando chiude un tribunale è gravoso il costo. Chiunque si presenti in questo territorio per le elezioni non può prescindere da questo. “Cerchiamo di evidenziare le vere ragioni – per tenere aperta la sede giudiziaria, interviene il presidente della provincia Angelo Caruso – Una provincia che s’indebolisce, indebolisce il capoluogo, occorrerebbe anche recuperare”. In breve il presidente chiede un’azione più articolata e complessa per generare una opinione, altrimenti si tratta solo di una istanza, reiterata più volte, di un territorio che reclama un presidio già tolto ad altri.

mariatrozzi77@gmail.com

Una risposta a "Consiglio in tribunale, omesso il territorio della valle Subequana nella bozza del documento d’approvare"

I commenti sono chiusi.