Fiume Vomano Report-age.com 22.12.2017

Ancora inquinamento nel fiume Vomano, il Wwf chiede maggiori controlli

Teramo. Di nuovo inquinamento del fiume Vomano, documentato con alcune immagini dai volontari del Wwf provinciale che hanno segnalato il caso ai Carabinieri e chiesto ulteriori controlli sulle sponde del fiume per evitare ogni genere di sversamento. 

Fiume Vomano Report-age.com 22.12.2017

Nei pressi del ponte di Fontanelle, tra Notaresco e Atri, il fiume cambia colore e diventa rossastro scuro. La macchia brunastra sembra sfogare da un canale laterale che scorre parallelo all’area industriale. Gli attivisti dell’associazione ambientalista sottolineano che “Non è certo la prima volta che il fiume Vomano è vittima di episodi del genere. Questo come tutti gli altri fiumi della provincia di Teramo sono infatti costantemente sotto attacco – gli ambientalisti analizzano la situazione – Tagli sconsiderati della vegetazione, costruzioni lungo le sponde, sottrazione di materiale solido, deviazioni del flusso naturale delle acque e inquinamenti di ogni tipo: tutti problemi che, oltre a determinare un danno dove si verificano, hanno pesanti ripercussioni lungo tutta l’asta fluviale fino alla foce con conseguenze dirette anche sullo stato di salute del mare. Tutti i corsi d’acqua sono ecosistemi importantissimi per la vita di un territorio, ma sono anche estremamente delicati. Per questo sono necessari maggiori controlli sul territorio e pene certe per coloro che determinano questi danni all’ambiente e di conseguenza alla salute dei cittadini “. L’associazione ambientalista auspica un pronto intervento per accertare eventuali responsabilità.

mariatrozzi77@gmail.com