Rivisondoli. Sindaco indagato per abuso d’ufficio, contestati reati edilizi per il Relais Assunta Madre.

Rivisondoli (Aq). I Carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della procura della Repubblica di Sulmona hanno eseguito perquisizioni presso il comune di Rivisondoli. Informazione di garanzia al primo cittadino e ad altri. 

L’indagine del procuratore della Repubblica Giuseppe Bellelli interesserebbe una struttura ricettiva della località montana e altre abitazioni dove sarebbero state estese le perquisizioni della polizia giudiziaria. Le ipotesi di reato a carico del sindaco di Rivisondoli, Roberto Ciampaglia, ma anche di altri della Royal immobiliare, legati e funzionari del Comune, sono quelle di abuso d’ufficio continuato e di violazione edilizia e paesistica in relazione alla realizzazione dell’hotel Relais Assunta Madre. Secondo gli investigatori, Ciampaglia avrebbe avuto un ruolo primario sia come amministratore comunale che come finanziatore e comproprietario della struttura, attraverso dei prestanomi (Fonte Rete8).

Portone chiuso, una pattuglia dei Carabinieri dinanzi al Municipio e all’ingresso un avviso alla cittadinanza: “Si comunica che in data odierna gli uffici resteranno chiusi al pubblico per l’intera giornata” e sul foglio bianco spicca la data di ieri. L’inchiesta sembra avere tempi lunghi perchè in paese dicono che, altre volte, quelli in divisa avrebbero portato via delle cartelle rosa. Questa volta però è stata eseguita un’ispezione. In breve, la presenza dei Carabinieri negli uffici comunali è confermata, anche mesi prima dello scorso Natale. Il Municipio è un po’ appartato, si raggiunge percorrendo una traversa del centralissimo viale Regina Margherita, voltando a destra. Anche se si fa finta di niente, i Carabinieri sono stati anche lì e per un’intera giornata. Cos’altro che potrebbe interessare l’indagine e il lavoro, in alta quota, degli inquirenti?

mariatrozzi77@gmail.com