Science by Night. Liceali affascinati da Gnom, Piccolo Robot Esploratore dei Fondali Marini

Pescara. Science by Night con i Carabinieri del Nucleo subacqueo che per il terzo anno consecutivo hanno partecipato all’iniziativa del Liceo scientifico Galileo Galilei. 

Il Nucleo Carabinieri di Pescara da luglio di quest’anno ha una sede anche nel capoluogo adriatico, presso l’aeroporto di Pescara dove è ospitato anche il V Nucleo elicotteri dei Carabinieri. Il servizio Subacquei dell’Arma dei Carabinieri è stato istituito nel 1953 per assicurare all’Arma territoriale un valido supporto nelle operazioni di polizia giudiziaria di ricerche in mare, nei laghi, nei fiumi e, in generale, nell’acqua dal recupero di armi, munizioni, cadaveri, relitti, corpi di reato e qualsiasi altro materiale che, nel particolare ambiente, sia stato occultato o è andato perso. Oltre ai fini di polizia giudiziaria, i Carabinieri Subacquei garantiscono soccorso alle popolazioni e il recupero di beni in caso di emergenze come alluvioni o allagamenti, ma hanno compiti esclusivi anche per la salvaguardia di materiale di interesse storico ed archeologico, nonché di tutela dell’ambiente. I militari del Nucleo subacquei effettuano inoltre ricerche di natura scientifica collaborando con i maggiori enti italiani. I liceali hanno apprezzato l’attrezzatura in dotazione dei militari soprattutto il visore 3D, gli occhiali per la realtà virtuale, e il joystik per gestire il veicolo filoguidato, Gnom. I Carabinieri hanno spiegato a studenti e genitori gli interventi che svolgono e come la tecnologia aiuti nei compiti che sono chiamati ad assolvere quotidianamente. Grande interesse ha suscitato il piccolo veicolo filo guidato, Gnom, con cui svengono esplorati fondali, sino a 150 metri di profondità, grotte, anfratti e condotte sospette. Immancabile simulazione con l’utilizzo del metal detector per la ricerca di armi e metalli seppelliti dal fango e dalla sabbia dei fondali marini o in acque torbide. Importante anche la lezione di fisiologia del corpo umano in immersione ed il funzionamento dei computer subacquei con l’ausilio dei video inerenti operazioni e addestramenti.

mariatrozzi77@gmail.com