Skip to content

Strade nel cratere, D’Alfonso annuncia interventi per 40 milioni di euro, fondi statali

Pescara. Oggi un altro annuncio del governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso: investimento complessivo di 40 milioni di euro, fondi statali, destinati alla realizzazione di 65 interventi di ripristino della viabilità provinciale e comunale nei centri del cratere sismico 2016-17

Il piano rappresenterebbe un terzo stralcio del programma illustrato questa mattina dal presidente D’Alfonso che ha sottolineato come tutti i lavori saranno gestiti direttamente dall’Anas, nonostante riguardino strade di non diretta competenza dell’ente. Una scelta legata soprattutto alle difficoltà che le Province potrebbero incontrare nella gestione degli iter burocratici delle opere. “Questo – ha sottolineato il presidente – perché l’Anas ha al suo interno una expertise che ci consentirà di accelerare la procedimentalizzazione del programma, riducendo i tempi per l’apertura dei cantieri e l’esecuzione dei lavori, così da garantire il ripristino della fruibilità di arterie fondamentali per la vita e l’economia delle aree colpite dal terremoto”. Nel dettaglio i finanziamenti riguardano la viabilità di Teramo (10 milioni 519 mila), Capitignano (960 mila euro), Vicoli (577 mila), Sant’Eufemia a Maiella (517 mila), Castiglione a Casauria (2 milioni 219 mila), Roccamorice (2 milioni 663 mila), Colledara (un milione 554 mila), Cortino (2 milioni 722 mila), Tossicia (un milione 219 mila), Campli (2 milioni 367 mila), Isola del Gran Sasso (37 mila), Torricella Sicura (3 milioni 934 mila), Civitella del Tronto (3 milioni 19 mila), Sant’Omero (503 mila), Bellante (666 mila), Cellino Attanasio (192 mila), Castel Castagna (3 milioni 546 mila), Atri (un milione 35 mila).

Archivio

Passaggio all’Anas della provinciale per Pacentro con altre 21 strade che non aiutano a superare l’isolamento del Centro Abruzzo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: