Skip to content

Codice etico per Turismo sostenibile nelle aree protette per un Turismo di qualità

Pescara. Presentato questa mattina a Pescara un codice etico per il turismo sostenibile nelle aree protette, diretta filiazione del progetto Abruzzo Attrattivo, nato ad Atri (Te) nel 2015 per promuovere enogastronomia, artigianato, tradizioni e cultura favorendo un turismo di qualità nella regione verde d’Europa.

Gran Sasso valle delle Meraviglie Foto Maria Trozzi Report-age.com 2017

Busta di plastica in area escursionistica Gran Sasso valle delle Meraviglie Foto Maria Trozzi

Codice etico per le aree protette Report-age.com 2017Il progetto è stato presentato a maggio e in tanti hanno sottoscritto la Carta della cooperazione turistica integrata d’Abruzzo (Ctia). Abruzzo attrattivo, con i coordinatori da Maria Cristina Mancinelli e Paolo Setta, ha stilato il codice etico in collaborazione con l’associazione Guide ambientali escursionistiche (Aigae), Abruzzo mountains wild e Wolftour in sinergica cooperazione del vice presidente della Regione, Giovanni Lolli e del direttore del dipartimento turismo, Giancarlo Zappacosta e l’assessore regionale ai parchi, Donato Di Matteo. Il documento sarebbe in linea con il Codice mondiale di etica del turismo. Il Codice etico sarà infatti sottoposto all’attenzione di tutti i portatori d’interesse per le adesioni. L’obiettivo finale è quello di sostenere lo sviluppo di un turismo di qualità legato alle tematiche ambientali, a uno stile di vita sano e a una fruizione intelligente, autentica, non impattante, rispettosa dell’integrità del territorio e della biodiversità vegetale e animale, beni da tutelare e da trasmettere indenni alle future generazioni. Volesse il cielo!

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: