Skip to content

Rifiuti spiaggiati a carico dei Comuni, Mazzocca impegnato a fronteggiare l’emergenza ambientale

Occorrono altri stanziamenti per far fronte anche ad un’emergenza ambientale piuttosto trascurata, quella dei rifiuti spiaggiati. L’eccezionale ondata di maltempo di metà gennaio ha riproposto il problema della copertura finanziaria dei costi per la raccolta dell’immondizia accumulata sulla riva dalle mareggiate e dello smaltimento. Non è stata accolta la richiesta, di uno stanziamento di un milione e mezzo di euro per i Comuni costieri colpiti da questa emergenza, che il sottosegretario regionale Mario Mazzocca ha rivolto al presidente del consiglio dei ministri, Paolo Gentiloni, e a Fabrizio Curcio, allora responsabile nazionale della Protezione civile.

Mario Mazzocca

Sulla base del decreto legislativo 152/2006 che classifica tali rifiuti come urbani tocca ai soli Comuni costieri l’onere finanziario della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti spiaggiati. In base ad una circolare emanata dalla Regione, nel 2014, si stabiliva che per i materiali lignei il Comune poteva emanare un’ordinanza che autorizzava i privati a raccoglierli per proprio utilizzo al fine di evitare il loro conferimento in discarica, mentre per i materiali litoidi si prevedeva la possibilità di depositarli nell’area di rispetto di 150 metri contigua alla foce delle aste fluviali: “Tutto ciò, lungi dall’essere risolutivo, potrebbe aiutare a ridurre la quantità di materiale da trattare – interviene il sottosegretario regionale con delega all’ambiente Mario Mazzocca – In fase discussione dei documenti di previsione finanziaria, come già fatto negli anni scorsi, continuerò a sottoporre all’attenzione della maggioranza la necessità d’incrementare gli investimenti sulle principali emergenze ambientali della nostra Regione a partire dalla creazione di un fondo di rotazione per la bonifica delle discariche per arrivare, infine, alla questione dei rifiuti spiaggiati”.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: