Skip to content

Rimosse la neve dalla statua di Ovidio, l’imprenditore Pasquale Di Toro denunciato

Sulmona (Aq). É accusato di Inosservanza dei provvedimenti dell’autorità (art. 650 c.p.) e Rifiuto d’indicazione sulla propria identità personale, Pasquale Di Toro. L’imprenditore è stato denunciato per i fatti del giorno in cui liberò piazza XX Settembre da neve e rifiuti ammassati attorno alla statua dedicata all’illustre sulmonese, Ovidio Nasone, quest’anno ricorre il Bimillenario della morte del poeta latino.

Pasqualino Di Toro premiato al Festival di Avezzano Report-age.com 2017

Pasqualino Di Toro premiato al Festival di Avezzano per la sua generosa disponibilità

Dopo le nevicate abbandonati, con il Piano neve archiviato dalle ditte incaricate di liberare la città dai cumuli, armato di pale ed escavatore, il 7 febbraio, Di Toro ripulì con alcuni amici il cuore pulsante del centro storico sulmonese pieno di sporcizia che, complice la neve annerita e ammonticchiata ovunque intorno alla statua, accerchiava la statua dell’illustre concittadino sbiadendo l’immagine candida della città dei confetti, affollata anche allora dai turisti. Ci si attendeva una multa per l’imprenditore passato su corso Ovidio con il mezzo, forse senza una eventuale autorizzazione, ma la Polizia municipale ha fatto di più che elevare una semplice contravvenzione. In breve, Pasquale Di Toro è stato denunciato e il 25 gennaio alle ore 11.15 sarà in tribunale per l’udienza preliminare  scaturita proprio dalle accuse mosse nei suoi confronti. “Ho avuto l’ennesima amara sorpresa su questo caso. Il 25 gennaio 2018 l’ennesimo schiaffo a chi dà di suo al posto di chi avrebbe dovuto rendere un servizio ed invece ha lasciato montagne di rifiuti speciali attorno ad un monumento. Un guerriero non abbassa mai il capo a nulla e affronterò la legge. Se verrò condannato spero che mi affidino ai servizi sociali! Mi renderò utile per la gente come ho sempre fatto. Come al solito, mentre altri Paesi premiano chi fa del sociale, la nostra città o chi la gestisce fa di tutto per punire” è l’amaro commento dell’imprenditore premiato ad Avezzano (Aq) per il generoso impegno, disinteressato, volto anche a favore delle popolazioni terremotate.

mariatrozzi77@gmail.com  

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: