Skip to content

Precipitazioni, rovesci e temporali su Costa e Area meridionale d’Abruzzo

Il Centro funzionale d’Abruzzo della Protezione civile, in considerazione delle previsioni meteorologiche  ha emesso un avviso di criticità regionale per domani con previsione di codice arancione (criticità moderata) per le aree costiere come aggiornamento dell’avviso di ieri. Lo rende noto il sottosegretario alla presidenza della Regione, con delega alla Protezione civile, Mario Mazzocca. 

Allerta meteo aree costiere Report-age.com 15.11.2017

I fenomeni sono previsti in attenuazione a partire da questa sera ed è stato previsto un codice arancione sui bacini Tordino-Vomano e del Pescara, Alto e Basso del Sangro per il possibile verificarsi di fenomeni di esondazione dovuti all’innalzamento del livello idrometrico dei corsi d’acqua principali e del reticolo idrografico minore. Resta valido fino alle ore 24 di oggi il codice rosso per i bacini Tordino-Vomano e del Pescara. Previsto codice giallo nelle aree interne della Regione, in particolare sui bacini dell’Aterno e sulla Marsica per possibilità di innesco di fenomeni franosi, instabilità dei versanti e cadute massi. Sono previste precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio di forte intensità o temporale con quantitativi cumulati da deboli a moderati, in particolare sulla zona costiera e meridionale della regione. I fenomeni saranno accompagnati da forti raffiche di vento e possibili grandinate. La Sala operativa unica regionale (Soup) mantiene alto il livello di attenzione con squadre di volontari dislocate sul territorio e dotate di attrezzature atte a fronteggiare l’emergenza. Il Centro funzionale d’Abruzzo monitorerà l’evoluzione dei fenomeni attraverso la rete regionale in telemisura e la rete Radar regionale. Mazzocca rivolge l’invito ai Comuni delle aree in cui è prevista criticità, a predisporre e attuare tutte le misure previste dai Piani di emergenza e di vigilare il territorio con particolare riferimento alla corretta tenuta dei reticoli idrografici e del funzionamento dei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, invitando i sindaci a prestare particolare attenzione là dove c’è maggiore rischio di allagamento in cui sono presenti movimenti franosi in atto e su quelle percorse dai recenti incendi estivi. Le norme comportali e di autoprotezione per i cittadini sono consultabili su allarmeteo.regione.abruzzo.it (qui), sezione Allerte e segnalazioni (qui).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: