Skip to content

Agricoltura. Accertati i danni delle alluvioni del 2014 e 2015, definiti i criteri per indennizzi, fondi disponibili dal ministero

Pescara. Meglio tardi che mai per l’indennizzo alle imprese agricole relativo agli eventi dal 2014 fino al 7 maggio 2015 nelle province di Chieti e Pescara e del 4, 5 e 6 marzo 2015 nelle province di Teramo, Chieti e Pescara. Sono state finalmente approvate dalla giunta regionale 2 delibere per determinare i criteri per il calcolo dell’indennizzo

Le risorse disponibili previste dai decreti del ministero politiche agricole ammontano rispettivamente a  1 milione 51 mila 957 euro e 2 milioni 486 mila 791 euro. Le istruttorie effettuate dai servizi territoriali per l’agricoltura della Regione hanno permesso di accertare l’entità dei danni provocati dagli eventi calamitosi. Nel primo caso, per gli eventi fino al 7 maggio 2015, sarà indennizzato per intero il danno subito da ogni singola impresa agricola per un totale di 565 mila 486,20 euro. I rimanenti 486 mila 471 euro copriranno i danni subiti dal Consorzio di bonifica Sud. Per gli eventi atmosferici avversi del 4, 5 e 6 marzo 2015, sono stati accertati danni alle imprese agricole per oltre 4 milioni di euro. La ripartizione della dotazione finanziaria di circa 2 milioni e mezzo di euro sarà definita su base proporzionale in base all’entità del danno rilevato in ogni impresa agricola dai Servizi territoriali agricoltura. “Sono risorse preziose per la ripresa della normale attività economica e produttiva delle imprese agricole danneggiate che grazie a questi provvedimenti, a breve potranno ottenere gli indennizzi attesi” chiarisce l’assessore alle politiche agricole Dino Pepe. Gli uffici regionali provvederanno ad attivare le procedure di liquidazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: