Skip to content

Festival Cinema naturalistico e ambientale, Onorificenza ai Carabinieri di Crognaleto impegnati nell’emergenza

Nerito di Crognaleto (Te). Sarà consegnata giovedì l’onorificenza al Comando stazione dei Carabinieri di Nerito  per l’attività svolta a gennaio 2017 durante l’emergenza neve e le violente scosse di terremoto di quel giorno. L’iniziativa accompagna gli eventi del XVII Festival internazionale del Cinema naturalistico e ambientale che quest’anno si fregia della stretta collaborazione dell’Arma dei Carabinieri forestali.

Dopo l’assegnazione del riconoscimento non mancherà un appuntamento didattico del Festival, diretto dal regista Riccardo Forti, questa volta con le scolaresche di Crognaleto e Tossicia, che consegneranno un elaborato su temi ambientali. A cura della Ruzzo reti si terrà una lezione sulle buone abitudini quotidiane per utilizzare la preziosa risorsa idrica e ridurne gli sprechi. Sarà infine proiettato il documentario L’undicesima ora, di cui è produttore e voce narrante l’attore Leonardo Di Caprio e che, attraverso le testimonianze di numerosi scienziati ed esperti, mostra il degrado in cui versa il Pianeta Terra e propone alcune soluzioni per cercare di cambiare il corso degli eventi verso il punto di non ritorno.

Carabinieri di Crognaleto

Il docufilm ricorderà il grande impegno profuso, sul fronte dell’emergenza di gennaio 2017, dai Carabinieri della stazione di Nerito. A consegnare l’onorificenza al comandante della stazione carabinieri Giovanni Granatiero sarà il sindaco Giuseppe D’Alonzo alla presenza Michele Sirimarco, generale di Brigata legione Abruzzo-Molise, del colonnello Pier Vittorio Romano, capo di Stato maggiore legione Abruzzo e Molise, del colonnello, Gualberto Mancini, del comandante gruppo Carabinieri forestale, tenente colonnello Giorgio Naselli, comandante della compagnia dei Carabinieri della provincia di Teramo, del tenente colonnello Rizziero Asci, comandante della compagnia dei Carabinieri di Teramo. Prenderanno parte alla cerimonia Graziella Patrizi, prefetto di Teramo, Enrico De Simone, questore della provincia di Teramo, Romeo Panzone comandante dei Vigili del fuoco della provincia di Teramo, Paolo Balzanoi, comandante della Guardia di finanza della provincia di Teramo, Domenico Di Sabatino, presidente della Provincia di Teramo, Dino Pepe, assessore regionale all’agricoltura, Sandro Mariani, consigliere regionale, Antonio Forlini, presidente della Ruzzo reti, Moreno Fieni, presidente del Consorzio Bim, i sindaci del comuni del cratere sismico teramano e aquilano Luigi Cannavicci (Campotosto), Adolfo Moriconi (Fano Adriano), Franco Tarquini ( Tossicia) e Michele Petraccia (Pietracamela), gli ingegneri Emanuele Baroncini e Francesco Dolceamore in rappresentanza di Enel green power.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: