Skip to content

Le proposte di Federconsumatori per ridurre i tempi di percorrenza delle tratte ferroviarie abruzzesi

L’Aquila. Ritardi di mezzora dall’Aquila per Pescara, verificati da Federconsumatori Abruzzo che denuncia le  grandi difficoltà degli abruzzesi che dall’Aquila devono spostarsi verso la costa. Disagi che dal 2009 sono segnalati e che l’Osservatorio sulla mobilità della Federazione ha fatto propri cominciando a riflettere su come risolverli visto anche il protrarsi della transumanza diffusa a cui sono costretti dall’aquilano i cittadini che si spostano dal capoluogo di regione perché risiedono altrove, per lavoro o anche perché ospitati sulla costa.

Aggiornamento

Il pellegrinaggio post sisma sulle tratte ferroviarie abruzzesi è stato utile per comprendere cosa non va sulle tratte delle aree interne, da qui l’idea di una tratta ferroviaria Pescara – L’Aquila con tempi di percorrenza ridotti di mezzora attraverso investimenti per 11 milioni di euro nel Masterplan. E ancora, un treno l’Aquila-Pescara con meno fermate e niente cambio a Sulmona, per far scendere i tempi di viaggio da 1 ora a 45 minuti. Sono queste alcune delle proposte di Federconsumatori Abruzzo cui si aggiungono quelle, da poco presentate a Trenitalia, per un nuovo treno Pescara-Roma per un collegamento tra le 2 città, a infrastruttura invariata, in 2 ore e 45 minuti. Prende forma così un’azione congiunta tra le regioni Lazio e Abruzzo per realizzare, in tempi brevi, il raddoppio della Roma-Tivoli. Ciò consentirebbe di tornare in possesso di un servizio di cui il Lazio si è impadronito per utilizzarlo come metropolitana di superficie funzionale al proprio territorio. Altra richiestaè la realizzazione di una prima variante tra Sulmona e Pescina e una seconda tra Riofreddo e Tivoli, che ridurrebbe di 35 minuti la percorrenza sulla Pescara-Roma.

Segnali di apertura arrivano anche dalla Regione che però sottolinea la necessità di altri convogli che facciano tappa nelle stazione dei piccoli comuni. Spiega il consigliere regionale con delega ai trasporti Camillo D’Alessandro: “Si sta ragionando anche su una fermata a Sulmona (Aq) capoluogo Peligno, per la bretella della linea ferroviaria veloce Pescara-L’Aquila, considerata opera strategica e che, almeno nel progetto autorizzato, taglia fuori il capolugo Peligno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: