Skip to content

Macelleria chiusa in valle Peligna: muffe, ruggine, sporco e incrostazioni nell’esercizio

Sulmona (Aq). Chiusa una macelleria della valle Peligna dopo i controlli dei Carabinieri del Nucleo anti sofisticazioni di Pescara che sono stato eseguiti su tutta la filiera agroalimentare dell’intero territorio abruzzese.

Le violazioni riscontrate dai militari dell’Arma hanno portato a sequestri e sanzioni e, unitamente al personale del servizio veterinario della Asl, i carabinieri hanno sospeso le attività di una macelleria con annesso laboratorio di lavorazione prodotti carne. L’attività in questione non sarebbe esercitata né a Sulmona né a Pratola Peligna. Dalle verifiche effettuate nella macelleria, appena chiusa, i Nas  hanno documentato gravissime carenze igienico sanitarie e strutturali: muffe, incrostazioni, ruggine sulle attrezzature da appoggio e da taglio, polvere e sporco oltre a residui di pregresse lavorazioni. Per diverse decine di chili di carne e insaccati è scattato il divieto di commercializzazione perché i prodotti erano privi delle informazioni di rintracciabilità: l’allevamento di provenienze e l’indicazione dell’impianto di macellazione. Al titolare sono state contestate sanzioni amministrative per diverse migliaia di euro per violazioni al cosiddetto Pacchetto igiene.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: