Skip to content

Ecosportello. In 4 ore 176 kit consegnati. Se scompaiono i cassonetti turisti e camperisti si arrangeranno?

Sulmona (Aq). Scompariranno tutti i cassonetti ci dicono al presidio di distribuzione dei mastelli nell’area industriale. Non vorremmo preoccuparci anche di questo, se è davvero così. Capiterà mica come in Marsica dove la raccolta differenziata, estesa in alcune città, ha fatto accumulare incredibili carichi di immondizia con discariche abusive seminate un po’ ovunque. Avezzano insegna? Non sarebbe il caso di garantire, come fatto già a Campo Di Giove (Aq), una zona franca dove è possibile lasciare l’indifferenziato. Una sorta di piattaforma da segnalare  non solo agli irriducibili, ma anche a turisti, campeggiatori e camperisti che per i mastelli non hanno davvero spazio?

 

Ben 176 kit consegnati in appena 4 ore all’Ecosportello del Cogesa. Rispondono bene i sulmonesi che da stamattina, primo giorno di apertura dello sportello in via Cicerone, area industriale nell’ex Kartodromo coperto, sono andati a ritirare i mastelli per la raccolta domiciliare porta a porta che partirà da gennaio.  Poco dopo le ore 11 il centesimo utente aveva già preso il suo numeretto, era stato servito dal personale del Cogesa e riaccompagnato in auto con i mastelli. “Abbiamo puntato molto sull’assistenza agli utenti e abbiamo organizzato il tutto per ridurre, se non azzerare eventuali attese dei cittadini – interviene l’amministratore unico del Cogesa, l’avvocato Vincenzo Margiotta –  vista l’ottima risposta della popolazione contiamo di completare la distribuzione  prima del previsto”. Ha apprezzato il lavoro svolto e sottolineato la valenza della banca dati redatta dal Cogesa sui condomini e sulla popolazione in generale, il sindaco Annamaria Casini, accompagnata stamattina all’Ecosportello dall’assessore regionale alle Aree interne Andrea Gerosolimo. Prima di loro era arrivata l’assessore comunale all’Ambiente Alessandra Vella. L’ecosportello resta operto dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18 per ritirare i mastelli. Gli utenti dovranno portare un documento di riconoscimento o una delega del titolare dell’iscrizione al ruolo. Per le attività produttive il ritiro è previsto dalle 8 alle 18, previo appuntamento. Per i palazzi condominiali saranno gli amministratori o i capi condomini e loro delegati a ritirare i carrellati, mentre i singoli condòmini saranno tenuti al ritiro del mastello areato per l’organico. Saranno circa 18 mila i mastelli e 5 mila 250 i carrellati distribuiti per un totale di 8 mila 944 utenze servite, di cui 8 mila 354 domestiche con circa 500 condomini e 590 fra commerciali e produttive.  La raccolta domiciliare sarà, così, estesa a tutta la città di Sulmona dall’inizio del nuovo anno, coinvolgendo le zone di Porta Napoli, della stazione ferroviaria centrale di Introdacqua, Peep. Nel frattempo, il servizio è già partito da oggi a Roccacasale e Fontecchio.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: