Tecnologia superveloce. 5G i test anche all’Aquila tra le 5 città scelte per la ricerca

L’Aquila. Il lavoro di ricerca sarà condotto da ateneo e Zte Corporation (già Zhongxing Semiconductor Co. Ltd),  tra i più importanti player globali nel campo delle telecomunicazioni e riguarderà lo sviluppo di applicazioni, in particolare nei settori relativi alla smart city, all’evoluzione intelligente dei sistemi di trasporto, all’Internet of things. L’Aquila gioisce, è una delle 5 città italiane che beneficerà di questa ricerca che tra un decennio garantirà applicazioni importanti nel settore commerciale e aggiungiamo sanitario. 

Aggiornamento

Il luogo dei test aquilani sarà il centro di ricerca che aprirà  all’interno del Tecnopolo. Si pongono così le basi dell’innovazione 5G anche in Abruzzo, dicono il massimo per la tecnologia mobile, ma per la salute? “Oggi è stato sottoscritto l’accordo quadro attraverso cui è stata formalizzata la collaborazione tra l’Università dell’Aquila e la Zte – annuncia Stefano Palumbo, capogruppo consiliare del Partito democratico aquilano – L’Aquila, grazie a una precisa visione costruita e messa in campo in questi anni, rafforza oggi con un ulteriore importante tassello l’ambizione di affermarsi come città dell’innovazione e della ricerca, creando sinergie che non sono solo prestigiose per la città e le sue istituzioni di riferimento, ma che saranno in grado di creare opportunità di sviluppo e di lavoro nei settori più innovativi. Ora si tratta di proseguire su questa strada, di valorizzare appieno l’enorme vantaggio competitivo derivante dalla presenza del 5G nella nostra città. Auspicando naturalmente che questo stimolo sia compreso e assecondato anche dall’amministrazione comunale in carica”. Amen.

mariatrozzi77@gmail.com