Skip to content

Da gennaio raccolta differenziata su tutta Sulmona 

Sulmona (Aq). Scalda i motori la macchina organizzativa della raccolta domiciliare dei rifiuti in città, gestita dal Cogesa in collaborazione col Comune di Sulmona. Lunedì 16 ottobre aprirà nell’area industriale l’Ecosportello per il ritiro dei mastelli e dei carrellati. I secchi per singoli appartamenti e condomini serviranno per l’avvio del servizio domiciliare, previsto dal primo gennaio. I cittadini potranno recarsi nello sportello di via Cicerone (nell’ex kartodromo coperto dell’ industriale) dal lunedì al sabato dalle ore 8:30 alle 12:30 e dalle 16 alle 18 per ritirare i mastelli. Dovranno portare con loro un documento di riconoscimento o una delega del titolare dell’iscrizione al ruolo. Per le attività produttive il ritiro è previsto dalle 8 alle 18, previo appuntamento. Per i palazzi condominiali saranno gli amministratori o i capi condomini e loro delegati a ritirare i carrellati, mentre i singoli condòmini saranno tenuti al ritiro del mastello areato per l’organico. L’Ecosportello resterà aperto fino al 15 dicembre. Saranno circa 18 mila i mastelli e 5 mila 250 i carrellati distribuiti per un totale di 8 mila 944 utenze servite, di cui 8 mila 354 domestiche con circa 500 condomini e 590 fra commerciali e produttive.

La raccolta domiciliare sarà estesa a tutta la città di Sulmona dall’inizio del nuovo anno, coinvolgendo le aree di Porta Napoli, della stazione ferroviaria, Peep e le frazioni e viale Stazione Introdacqua. “Arriva a compimento un percorso avviato tempo fa – spiega Vincenzo Margiotta, amministratore unico di Cogesa – Con la diffusione della domiciliare in tutta Sulmona puntiamo a far salire la soglia cittadina della percentuale di raccolta differenziata”.
Al momento Sulmona differenzia il 26 per cento dei rifiuti. Le utenze già servite dalla raccolta domiciliare sono 4 mila 307. Da gennaio tutta la città sarà coperta dal servizio gestito dal Cogesa. Agli utenti che ritireranno i mastelli sarà distribuito il manuale dei rifiuti,  una guida in cui viene spiegato dalla A alla Z come differenziare i materiali. Per qualsiasi informazione si può contattare il numero verde 800-012 490, che è lo stesso che si può utilizzare per il ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti e per eventuali segnalazioni e reclami.
Sono 64 i comuni che hanno già deliberato per far parte della società di gestione dei servizi ambientali.
Fra i comuni soci sarà inaugurato domani a Capestrano il centro di raccolta intercomunale di rifiuti urbani realizzato col contributo economico della Regione. L’impianto sarà a servizio di 12 Comuni: Capestrano, Navelli, Ofena, Villa Santa Lucia degli Abruzzi, Caporciano, San Benedetto in Perillis, Collepietro, Castello del Monte, Calascio, Castelvecchio Calvisio, Carapelle Calvisio e Santo Stefano di Sessanio. L’inaugurazione del Centro si terrà domani alle 10 a Capestrano in località Tiro a segno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: