Skip to content

Trasporto materiale radioattivo nei Laboratori di fisica nucleare? ‘Solo una simulazione’ rassicura il direttore

Teramo. L’Osservatorio indipendente sull’acqua del Gran Sasso ha contattato il direttore dei laboratori di fisica nucleare, Stefano Ragazzi, per chiedere informazioni sulla notizia diffusa oggi di un presunto trasporto di materiale radioattivo. Ragazzi ha rassicurato che si tratterebbe di una simulazione, senza alcunché a bordo, per una prova in caso di effettivo trasporto di materiale radioattivo nei laboratori.

L’allarme è stato lanciato oggi da una testata giornalistica On line, Primadanoi, il materiale proverrebbe dalla Francia e, citando fonti della Prefettura dell’Aquila, l’articolista indica che il carico limitato con una sorgente radioattiva dovrebbe arrivare già domani, dalla Francia, quale test per spedizioni maggiori nel prossimo anno. A questo punto, per l’Osservatorio, va fatta chiarezza: “Cosa si sta facendo un’esercitazione? Perché non si è provveduto ad informare la cittadinanza come in passato e in simili circostanze?” Una cosa è certa, non fornire in maniera preventiva informazioni certe alla cittadinanza crea problemi e insicurezza. Perché si continua a non voler fornire informazioni nei tempi e nei modi giusti?”. Non dovrebbero essere fatte simulazioni per portare materiale radioattivo dentro i Laboratori, ma per portare via dai Laboratori i materiali pericolosi attualmente presenti, fa notare l’osservatorio. Se dalla relazione finale della gestione commissariale Balducci si evince che i lavori di impermeabilizzazione non sono stati ultimati, perché si permette il transito e l’utilizzo di questi materiali per i laboratori – sottolinea il Wwf – Che fine hanno fatto le rassicurazioni pubbliche da parte dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare circa la volontà di abbandonare gli esperimenti potenzialmente pericolosi?”.

mariatrozzi77@gmail.com

1 commento »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: