Skip to content

La bretella ferroviaria c’è, ma Casini non lo sa: ‘Chiederò ai vertici di Rfi di conoscere il progetto’

Sulmona (Aq). “Difendere il territorio e puntare al suo rilancio” sono le parole chiave del sindaco Annamaria Casini, a latere della seduta del Consiglio comunale di oggi, in cui è stato affrontato l’argomento Bretella ferroviaria, la linea veloce Pescara l’Aquila che taglia fuori la stazione di Sulmona..

Cartina bretella ferroviaria

Annamaria Casini

Approvato da tempo, il collegamento diretto Pescara-L’Aquila rientra nel progetto di ammodernamento e potenziamento della rete ferroviaria della Regione che comprende, oltre alla bretella di Sulmona, il Piano regolatore generale Pescara Porta Nuova e la stazione Porto di Vasto, per un investimento di 31 milioni di euro a totale carico di Rete ferroviaria italiana. L’opera rientra nel contratto di programma, parte investimenti, stipulato tra il ministero delle infrastrutture e dei trasporti e Rete ferroviaria italiana, semplicemente recepito dalla Regione in sede di adozione del Masterplan. Casini sembra all’oscuro di tutto questo: “Non sono stati resi noti al momento progetti al riguardo, ma dato che questa amministrazione non è per il no a prescindere, vogliamo vederci chiaro. Ci siamo attivati già da qualche settimana per un incontro chiarificatore con i vertici di Rfi per confrontarci nel merito di un progetto di investimento complesso sul nostro territorio, finanziato dal Ministero e da Rfi, che comprende la velocizzazione anche della tratta Pescara-Roma, oltre che della  L’Aquila-Pescara. Riteniamo che l’ intervento debba essere prima conosciuto nel merito e poi valutato in un disegno più ampio di investimento per tutto il comparto ferroviario. Siamo a favore dello sviluppo del territorio e crediamo sia da salvaguardare  la centralità di Sulmona nei progetti di ammodernamento. Nello stesso tempo non abbasseremo la guardia, vigileremo e saremo pronti a difendere la nostra stazione ferroviaria, qualora ce ne fosse bisogno. Chiederò ai vertici di Rfi di conoscere il progetto, di sapere come questa nuova infrastruttura inciderà sui prossimi contratti di servizi con Trenitalia, con l’intento di avere le garanzie per salvaguardare le giuste prerogative della nostra città e i numerosi utenti. Chiederò conto dei necessari e conseguenti investimenti sui mezzi che dovranno percorrere queste tratte. Vogliamo conoscere sia i progetti inerenti la velocizzazione della Roma-Pescara, più in particolare per la tratta Sulmona-Pescara, e quelli riguardanti il collegamento con l’Aeroporto, sia le effettive intenzioni di riqualificare l’area di Santa Rufina. Chiederò quali sono i progetti previsti per la stazione di Sulmona rispetto ai servizi di manutenzione-  ha concluso il Sindaco – Auspichiamo che questa vicenda veda il territorio unito su una progettualità seria nella convinzione che il sistema ferroviario sia centrale per il centro Abruzzo e per questo non saremo disposti a svenderlo, ma agiremo così come abbiamo fatto contro la variante Toto per l’A/25 per la quale abbiamo combattuto e vinto una battaglia”.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: