Skip to content

Tasso morto tra i rifiuti di via Morrone. Fauna selvatica a valle dopo l’incendio della montagna Sacra

Sulmona (Aq). Scendono e si rifugiano a valle dall’incendio e perché non trovano molto sulla montagna sacra di Celestino V ormai devastata dalle fiamme. Indicativo il nome della strada dove il tasso è morto, intitolata proprio al monte che per giorni è bruciato, incendio sicuramente doloso. 

Tasso via Morrone Foto Trozzi

L’area in cui è stato trovato il mustelidae, nel primo mattino, non è affatto lontana dal parco fluviale di Sulmona, alle pendici del monte ed è vicinissima al centro storico della cittadina Peligna, patria del poeta latino Ovidio, quest’anno si celebra il bimillenario. A due passi da un negozio di parrucchiera. Il tasso ha il musetto sanguinante e nel vicolo trasandato c’è del mangiare per gatti. Non trovando più nulla sulla montagna Sacra forse ha cercato di salvarsi e sfamarsi a valle. Sembra sia stato avvisto, ieri sera, anche in alcune campagne che si affacciano sulla statale 17 che attraversa i piedi della montagna del parco Maiella.  Deve aver trovato un ostacolo l’animale, potrebbe essersi difeso da qualcuno o qualcosa. Il vicolo è troppo stretto perché ci passi un’automobile. Le unghie delle zampe anteriori sono ancora evidenti. Giace lì da ore, anche se l’azienda sanitaria locale è stata informata del ritrovamento i veterinari della Asl ancora non arrivano per rimuovere la carcassa.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: