Skip to content

La vigilanza sulla Maiella vince sul vento che riaccende dei focolai

Wwf zona Frentana Onlus vigilanza Maiella Report-age.com 4.9.017Vigilanza, vigilanza e ancora vigilanza sui monti del Centro Abruzzo sotto attacco da giorni. Dopo l’incendio sul Gran Sasso e i 15 giorni in cui il monte Morrone è andato in fiamme, probabilissima la natura dolosa del rogo così anche altre montagne, da valle Gentile di monte Genzana a Roccapia e Pettorano sul Gizio, al monte Urano di  Prezza (Aq) e a Secinaro (Aq) nel parco regionale Sirente – Velino, sono stati organizzati dei servizi di volontariato per il controllo delle montagne, patrimonio d’Abruzzo, Regione verde dei parchi. Occhi aperti e attenti per le Guardie volontarie del WWF in servizio anti-incendio nel territorio del Parco nazionale della Maiella che hanno individuato, ieri sera, un pennacchio di fumo di un focolaio, di ritorno, riacceso dal forte vento e prontamente spento dalla protezione civile di Caramanico Terme (Pe), intervenuta immediatamente sul posto con i mezzi anticendio.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: