Skip to content

Incendio Secinaro spento. Sul fronte del Morrone attivi dei focolai parte alta di Colle delle Vacche

Sulmona (Aq). Il responsabile del Centro operativo misto Sulmona, il viceprefetto Natalino Benedetti, fornisce il resoconto delle operazioni di spegnimento dell’incendio del monte Morrone di ieri.

Canadair sul Morrone forse ultimo focolaio Report-age.com 3.9.2017

Canadair Morrone ore 14 del 3.9.2017

“Mezzi aerei impiegati nella giornata di ieri sabato 2 settembre: Località Monte Morrone: in tutta la giornata sono stati impiegati in totale 4 Canadair, dalle ore 7 alle 20 con all’attivo 80 lanci per 6.000 litri cadauno; 1 elicottero Vigili del Fuoco con all’attivo 6 lanci per 1.000 litri cadauno; uomini e mezzi impiegati a terra nella giornata di ieri:
1) Monte Morrone: diverse squadre miste (Vigili del foco, Esercito e Volontari) per un totale di 100 unità con vari mezzi antincendio;

2) Prezza, Goriano, Raiano (Aq): varie squadre miste per un totale di 25 unità con diversi mezzi antincendio;

3) Pacentro (Aq): varie squadre miste per un totale di 10 unità con vari mezzi antincendio;

4) Secinaro (Aq): varie squadre miste per un totale di 22 unità con vari mezzi antincendio.

Resoconto sommario della giornata di ieri. Il fronte Secinaro è stato spento. Sul fronte Monte Morrone rimangono attivi dei focolai nella parte alta del Colle delle Vacche; alcuni fumaioli sono stati spenti con i voli dei Canadair e dell’elicottero del Vigili del Fuoco; è proseguito il rilievo termico con termocamera da parte dei Vigili del fuoco. per la determinazione delle aree interessate dagli incendi. Raccomandazioni di carattere sanitario. Rimane la raccomandazione, in caso di fumo, di tenere le finestre chiuse e di lavare accuratamente frutta e verdura. Sempre posizionate 3 centraline per il monitoraggio dell’aria in località Prezza, Pacentro e Marane case Nuove (Sulmona); dall’ultima comunicazione dell’Arta (Agenzia regionale per la tutela ambientale ndb) e per tutto il periodo monitorato (22-31 agosto) si è rilevato che non ci sono mai state criticità con potenziale pericolo per la popolazione; l’andamento delle polveri è in progressiva discesa fino al raggiungimento di valori fisiologici. Attività previste nella giornata odierna di domenica 3 settembre: É previsto il trasporto in quota con elicottero dei vigili del fuoco di circa 20 operatori per spegnimento e bonifica definitiva degli ultimi focolai sul monte Morrone verso Roccacasale (Aq). Se necessario sarà richiesto l’intervento di 1 Canadair. Continua l’opera del mezzo cingolato apripista dell’Esercito, coadiuvato da un escavatore, sempre dell’Esercito, per la realizzazione della strada tagliafuoco sul confine Nord del fronte dell’incendio verso Roccacasale, con il supporto anche di personale dei vigili del fuoco e degli operai Forestali”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: