Skip to content

Sulla Tagliafuoco con i Super Alpini dell’Aquila. Report-age fotografico Inedito

Le fiamme alte 3 metri sono poco distanti da noi e spinte dal vento divorano, sembrano parlare uno strano linguaggio nell’inquietante crepitio. É una fornace, il caldo spezza il fiato, un’inferno.

Aggiornamento 1 e 2 

Tra Badia e Bagnaturo di Sulmona siamo in tutta sicurezza grazie ai militari del Battaglione Vicenza del IX Reggimento Alpini dell’Aquila al comando del Capitano Pasquale Marrese. Siamo proprio sulla linea tagliafuoco, gli alberi continuano a bruciare, poco rassicurante lo scoppiettio delle fiamme sul legno e ciò che rimane della vegetazione si consuma in pochi secondi. Piove cenere, a Sud si distingue l’eremo e i getti d’acqua del Canadair rallentano l’avanzata del fuoco. La striscia di sicurezza è stata creata, in questi duri giorni in cui il monte Morrone brucia (X giorno), con l’impiego di trattori e anche a mano dai volontari che cercano di salvare abitazioni e siti minacciati dal fuoco, incluso il rifugio Colle delle Vacche, dopo l’appello del sindaco di Pratola Peligna, Antonella Di Nino. Il risultato dell’impegno degli Uomini di buona volontà e del lavoro dei Super Alpini dell’Aquila con Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e Protezione civile è stato incredibilmente efficace per la montagna Sacra di Papa Celestino V. La strada garantisce vie di fuga ampie e mette al riparo i centri abitati a valle che sino a ieri notte erano assediati dal fuoco, inoltre rallenta questa corsa infernale.

(Un ringraziamento particolare al Tenente Colonnello Giorgio Alba).

mariatrozzi77@gmail.com

Galleria immagini Maria Trozzi

Video Maria Trozzi

 

1 commento »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: