Protezione civile di Pettorano sul Gizio e Vdf arrivano all’Eremo e provano a salvare dalle fiamme il romitorio di Celestino V

Sulmona (Aq). Ore 11.30 sono all’opera sull’eremo i volontari e la Protezione civile di Pettorano sul Gizio (Aq), arrivati al romitorio di Celestino V con Vigili del fuoco. Insieme i ragazzi tenteranno di proteggere il santo romitorio di Pietro Angelerio, fu Celestino V che qui in solitudine pregava per difendere la sua comunità dai mali del mondo.

Aggiornamento

Incednio del Morrone, V giorno, ancora fiamme. A rischio ora è anche il nostro patrimonio culturale mentre quello arboreo è già praticamente perso, in gran parte, ma le piante rimaste possono ancora vivere. Tutti coloro che volessero dare una mano per spegnere l’incendio, anche se armati di pala e piccone devono, ripetiamo, DEVONO recarsi al Centro operativo comunale del nucleo industriale e lasciare i nominativi per avere tutte le istruzioni necessarie sul dove operare. Non lasciamo nulla al caso, prendere iniziative isolate è pericoloso, bisogna recarsi al Centro operativo comunale dell’area industriale per andare sul Morrone a dare una mano. Le autorità vanno tenute al corrente degli spostamenti altrimenti si renderebbero solo difficili le operazioni di spegnimento impedendo, se si passa su alcuni punti critici, le operazioni di lancio dell’acqua e di schiuma ritardante dei mezzi aerei.

Al Coc però è un disastro, dunque, occorre organizzare meglio la macchina delle registrazioni dei volontari per l’assegnazione dei luoghi in cui rendersi utili. Questi messaggi ci arrivano da persone che hanno cercato di dare i loro nominativi per andare, con pala e piccone, a spegnere gli incendi su monte Morrone: “Stamattina ho sperimentato la confusione che regna al COC presentandomi insieme ad un amico per fare i volontari …abbiamo dovuto desistere…non si capiva chi cazzo dovesse registrarci o autorizzarci a fare non si sa cosa”. Da M. D. A. di Pettorano : “…dalle ore 8 fino alle 10 abbiamo provato a lasciare nominativi al Coc poi siamo andati alla Badia per capire e tornati al Cocnon c’erano più i volontari… domande su cosa fosse successo, nessuna spiegazione o chiarimento.. alla fine siamo andati via. Che casino! Affacciati li”.

mariatrozzi77@gmail.com 

Un pensiero riguardo “Protezione civile di Pettorano sul Gizio e Vdf arrivano all’Eremo e provano a salvare dalle fiamme il romitorio di Celestino V

I commenti sono chiusi.