Skip to content

Pala e Piccone. Ai volontari non iscritti ad associazioni accreditate   interdetto il Morrone

Sulmona (Aq). Pronta l’ordinanza (clicca qui per leggerla) per garantire che solo le associazioni di volontariato accreditate e chi ne fa parte intervengano nelle operazioni di spegnimento dell’incendio del Morrone, indomabile oramai da 6 giorni. Solo gli accreditati e i ben attrezzati con autorizzazione potranno operare nelle squadre con i Vigili del fuoco, degli alpini e delle Forze dell’ordine. 

Aggiornamento

Da domani gli altri a casa, a quanto pare, perché in molti casi oggi i volontari spontanei avrebbero reso ancora più difficili le operazioni di spegnimento. “Gente a Terra” dice dall’aeromobile il pilota del canadair 23 e così è stato ritardato un lancio d’acqua su valle Cupa. In alcuni focolai però sono stati proprio i semplici cittadini ad avere il coraggio di arrampicarsi sul monte che brucia per spegnere e chiudere i roghi che insistono da giorni. Così per i volontari di Badia/Bagnaturo e ancora per tanti altri giovani della valle Peligna. Le forze in campo sarebbero sufficienti per i vertici, ma dalle comunità del comprensorio Peligno non ne sono affatto convinti. Intanto al Centro operativo comunale si parla degli incendi di Ortucchio, Marana, Rendinara e Sante Marie. Quest’ultima località  preoccupa. Lo spiegamento garantito per domare l’incendio domani resta invariato nei numeri.

mariatrozzi77@gmail.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: