Skip to content

“Ridateci la Forestale” i Volontari della Comunità Sirentina spengono l’incendio nella Pineta

Valle Subequana. Le fiamme si sono arrese dinanzi alla caparbia e alla tenacia del volontari della Comunità Sirentina che per ore hanno combattuto contro i focolai della Pineta al confine tra Molina Aterno e Acciano, nell’aquilano. 

Aggiornamento

I volontari hanno montato e caricato una vasca d’acqua a disposizione dell’elicottero, giunto nel pomeriggio, per evitare il volo a Raiano e così anticipare l’avanzata delle lingue di fuoco minacciose e letali per la vegetazione e la fauna. “Devono ripristinare la Forestale al servizio boschivo che conosce palmo a palmo le aree e non si ferma davanti a nulla, ma aiuta i volontari” chiedono alcuni volontari della Protezione civile che da ieri sono impegnati nelle operazioni di spegnimento. L’incendio ha invaso vegetazione bassa e alberi, ma il  gruppo della Protezione civile di Secinaro, volontari della valle dell’Aterno, di Goriano, Acciano, Gagliano e Molina, non si è dato per vinto nemmeno quando l’elicottero, chiamato da ore, non poteva raggiungere il posto perché impegnato a spegnere altri grandi incendi nell’entroterra abruzzese. Il rogo è partito ieri mattina, attorno alle ore 11, dalla ex statale 261. Si tratta, quasi sicuramente, di un incendio doloso. Nei giorni scorsi  il fuoco non aveva risparmianto la valle Subequana, soprattutto Molina. Le fiamme alte, ieri mattina hanno mobilitato i volontari ed è proprio grazie al loro  lodevole impegno sul fronte del fuoco che i danni sono stati limitati, un ottimo intervento coordinato dai Carabinieri forestali. É rimasto un solo pennacchio attualmente e in queste ore si prova a spegnerlo prima che le fiamme tornino a minacciare la vegetazione scampata all’incendio, si attende anche l’arrivo dei volontari di Fontecchio. Con il suo carico d’acqua l’elicottero è giunto dopo le 15.30 e verso le 17 è arrivato un Canadair verso le 17. “Quando abbiamo chiamato era quasi mezzogiorno ed i vigili hanno risposto che non c’era il Dos (Direttore Operazioni Spegnimento ndb)quello che dirige tutte le operazioni” dichiara un volontario della Protezione civile. In breve mezzi e personale per lo spegnimento erano tutti impegnati altrove. “Prima questo lavoro di coordinamento lo faceva il Corpo forestale dello Stato. Per di più quando è arrivato il Dos, nel pomeriggio, solo alcuni l’hanno visto. L’incendio l’abbiamo spento noi volontari – conclude un soccorritore – Rivogliamo la forestale”.

Archivio

2 Comments »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: