Skip to content

Camera. Interrogazione sui lavori della tratta ferroviaria che si teme chiuderà

Roma. Interrogazione al ministro delle infrastrutture e dei trasporti per i lavori di sicurezza sulla linea ferroviaria Pescara-Roma. Trenitalia ha deciso la chiusura del servizio dal 16 luglio al 3 settembre e la preoccupazione di qualcuno è che si tratti di una ulteriore marginalizzazione della linea ferroviaria tra l’Abruzzo e Roma. É anche vero che le ferrovie hanno assicurato il collegamento con autobus sostitutivi per tutto il periodo degli interventi. La domanda sorge spontanea: perché investire oltre 30 milioni di euro su una tratta che si teme chiuderà? Le preoccupazioni sono tante e sono altre.

Foto Maria Trozzi

Linea ferroviaria dell’entroterra abruzzese

“Nessuna relazione ferroviaria di importanza nazionale subisce un simile trattamento – intervengono in aula i parlamentari Nicchi, Scotto, Kronbichler, Duranti, Sannicandro, Franco, Bordo, Piras, Ricciatti, Quaranta, Melilla e Zaratti – Sino a poco tempo fa erano 12 i treni giornalieri tra Pescara e Roma, ora siamo al dimezzamento con soli 6 treni giornalieri. Grazie anche all’impegno degli utenti e della regione Abruzzo, Trenitalia ha diminuito i tempi di percorrenza da 3 ore e 40 minuti, a 3 ore e 22 minuti, ma vi è comunque da rilevare che nel 1970 si impiegavano 3 ore e 3 minuti per andare in treno (rapido) da Pescara e Roma- aggiungono i deputati – il materiale rotabile risulta di scarsa qualità e vecchio e le strutture sono prive di servizi. Da più parti si sollevano dubbi circa la temporaneità di questa scelta così penalizzante per l’Abruzzo, in considerazione della passata esperienza della relazione ferroviaria Sulmona-L’Aquila che per 10 anni, ogni anno veniva chiusa nei mesi estivi. La preoccupazione è che la relazione ferroviaria Pescara-Roma possa fare la fine della Pescara-Napoli chiusa alcuni anni fa come anche la Sulmona-Carpinone”. Al ministro Graziono Delrio si chiede “Quali iniziative di competenza intenda assumere per il futuro della relazione Pescara-Roma adoperandosi con Trenitalia per una relazione ferroviaria «non stop» tra Pescara e Roma che potrebbe abbattere i tempi di percorrenza a 2 ore e 45 minuti rendendo così competitiva la ferrovia rispetto al mezzo privato e al trasporto su gomma e rilanciare così il trasporto ferroviario abruzzese”.

Archivio

Rfi. Tratta Sulmona-Tivoli dal 16 luglio autobus sostitutivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: