Skip to content

Tartarughe marine. Geo e Cento domani torneranno in mare aperto

Pescara. Domani alle ore 15.30 Geo e Cento saluteranno i loro amici al Porto turistico di Pescara. Chi sono? Due tartarughe marine recuperate e salvate da alcuni pescatori e carabinieri, le testuggini verranno trasportate a bordo di una imbarcazione della Capitaneria di porto per essere liberate al largo nel mare Adriatico. 

Aggiornamento Copertina WWFit

Con la liberazione di 2 tartarughe Caretta caretta, la campagna di sensibilizzazione GenerAzioneMare del WWF e del Centro studi cetacei per la gestione del Centro di recupero e riabilitazione Tartarughe marine Luigi Cagnolaro e alla Capitaneria di Porto di Pescara. Gelo e Cento saranno liberate a 3 miglia dalla costa in modo da evitare ogni possibile problema e incontro con le reti da pesca e per offrire loro subito la possibilità di alimentarsi. «Gelo è stata portata al Centro di recupero il 19 dicembre scorso da alcuni pescatori in seguito ad una cattura accidentale con rete a strascico – ci racconta Vincenzo Olivieri, presidente del Centro studi cetacei – Era disidratata e con stato di nutrizione scadente, la lunghezza del suo carapace misurata sulla curvatura è di 27 cm. Cento, che si chiama così perché è la centesima tartaruga recuperata dai nostri volontari, è stata trovata spiaggiata a Montesilvano il 19 gennaio. Sono stati 2 carabinieri a consegnarla direttamente al centro. È un piccolo individuo che misura appena 21 cm. Nonostante avesse segni di congelamento e di denutrizione, è stata curata e riabilitata con  successo così come la sua compagna di sventura. In queste ultime settimane Cento e Gelo hanno superato ogni prova dimostrando di essere pronte a tornare nel loro ambiente naturale».

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: